Punto informatico Network

20090118110819_1745156093_20090118110729_856405620_samsung-hdtv-plasma.jpg

L'alta definizione richiede occhi sani

19/01/2009
- A cura di
Tecnologia & Attualità - Una nuova campagna informativa avvisa: controllatevi la vista prima di comprare un Blu-ray.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 174 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sembra che la tecnologia dell'alta definizione Blu-ray abbia trovato come ostacolo i suoi stessi compratori.

Secondo un articolo apparso su Mail Online, per poter apprezzare completamente le potenzialità del nuovo prodotto bisogna infatti possedere una vista di 20/20 (espresso in diottrie). Il problema non riguarda solo gli ipovedenti: chiunque non effettui controlli regolari rischia di non accorgersi delle proprie mancanze e quindi non sarà in grado di distinguere le differenze tra le definizioni.

Molte persone infatti non si rendono conto che la loro gradazione subisce anche grossi cali: addirittura uno studio apposito condotto sul suolo britannico ha constatato che questi sono più di un terzo della popolazione inglese.

Il 5% degli adulti sembra che faccia passare ben 10 anni tra un controllo oculistico ed un altro, mentre 1 abitante su 10, di età compresa tra i 18 e 24 anni, non è mai entrato in uno studio d'ottica.

In sostanza sono state sprecate milioni di sterline in set Blu-ray completi, nonostante la superba definizione non possa essere apprezzata da moltissimi degli acquirenti.

Come fare allora? Per ora Vision Express, nota catena di oculistica d'oltremanica, vuole effettuare una campagna d'informazione in questo senso; Bryan Magrath responsabile esecutivo ha dichiarato: "Stiamo entrando nell'era dell'alta definizione e dobbiamo essere sicuri che la nostra vista possa comprenderla".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 7.64 sec.
    •  | Utenti conn.: 73
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 4