Punto informatico Network

20081020024027_271980386_20081020023906_953818301_14_256x256.png

Il DDL "antiblog" verrà affossato

25/11/2008
- A cura di
Zane.
Internet - Ma i brindisi devono aspettare. Se dall'antiblog spariranno i riferimenti ad Internet, arriva un nuovo "salvablog" che, forse, così salvatore poi non è.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet (1) , normative (1) , leggi (1) , ddl (1) , editoria (1) , blog (1) , web (1) , legge (1) , italiani (1) , libertà d'espressione (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 299 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Chi pubblica le proprie idee in rete può tirare un sospiro di sollievo: il tanto discusso disegno di legge che avrebbe voluto obbligare tutti i gestori di un qualsiasi blog o sito Internet a registrarsi, verrà sostanzialmente rivisto per eliminare dal documento i riferimenti alla grande rete. A darne notizia è stato Punto Informatico nei giorni scorsi.

Nel frattempo però, il quotidiano ha spostato i riflettori su una nuova proposta che non mancherà di sollevare un coro di proteste. Le sfumature e le differenze formali fra i due testi sono indubbiamente numerose, ma lo scopo può essere assimilato: introdurre una regolamentazione e una responsabilizzazione di quanto diffuso tramite Internet.

Il nuovo ddl orbita attorno alla legge 62/2001, e si propone di apportare modifiche tali da rendere quella normativa, rimasta di fatto nel cassetto proprio a causa della sua inapplicabilità, di una qualche utilità concreta.

Alcuni propositi sono sicuramente lodevoli: si tenta innanzitutto di introdurre una distinzione fra i prodotti cartacei e quelli digitali, obbligando solo i primi ad adempiere agli obblighi indicati. Allo stesso tempo però, vi sono alcuni aspetti che potrebbero finire con l'introdurre nuovamente gli stessi vincoli palesati dal ddl appena modificato.

In particolare, i prodotti editoriali on-line che fossero assoggettabili ad un giornale o che, comunque, generassero un generico "profitto" continuerebbero ad essere equiparati alla stampa tradizionale, con tutti i vincoli che ne conseguono.

Le perplessità si concentrano appunto sul generico "per trarne profitto", definizione che potrebbe spaziare dal semplice blog condito di AdSense fino ai portali generalisti più trafficati. Allo stesso tempo, "profitto" potrebbe essere inteso anche come "prestigio", facendo ricadere nella stessa categoria anche tutte le pubblicazioni gestite da professionisti in cerca di visibilità o, per assurdo, semplici utenti con scopi edonistici.

È proprio questo uno dei punti affrontati dall'On. Cassinelli, autore del testo in questione, nel corso di un'intervista pubblicata ieri:

Un'altra precisazione che voglio fare e che ritengo molto importante riguarda i blog che traggono profitto da inserzioni pubblicitarie. C'è chi ha scritto che la mia proposta intende imporre, per questa categoria, l'obbligo di registrazione. Non è affatto così: i blog, come è esplicitamente scritto nel disegno di legge, sono esclusi "in ogni caso" dall'obbligo di registrazione. Il fattore "introiti da pubblicità" incide solo per una limitata categoria di siti, gestiti comunque in modo professionale. Capisco, però, che così com'è scritta questa parte si presti ad interpretazioni, e per questo mi impegno a rivederla per evitare che emergano dubbi.

La Rete italiana resta quindi in attesa di sviluppi su un disegno di legge che, così come presentato, non mancherà di alzare un nuovo polverone mediatico.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.12 sec.
    •  | Utenti conn.: 95
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0