Punto informatico Network

Canali
20081209084833_525852832_20081209084808_278529551_Calculator.png

Due programmi per controllare l'hash di un file

18/12/2008
- A cura di
Sicurezza - Due programmi che permettono di avere in pochi passaggi l'hash di un file, e di confrontarlo con un hash di un altro file.

Download

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

sicurezza (1) , software applicativo (1) , file (1) , hash (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 289 voti

Viviamo in un web in cui al giorno d'oggi i pirati informatici e gli utenti malintenzionati tentano di truffarci ogni giorno, rifilandoci finti programmi, o imitazioni di queste, che vanno poi a installare malware e software indesiderati.

L'introduzione di tecniche atte a verificare l'autenticità di un file è stato un grande passo avanti. Oggi, in alcuni siti web, troviamo spesso l'indicazione dell'hash MD5 del file che stiamo andando a scaricare.

Ma perché questo? L'hash MD5 permette di generare un'impronta univoca di un file (fingerprint o checksum in gergo). Dopo avere l'hash del file originale, possiamo confrontarlo con un altro eventuale file, magari spacciato per l'originale, e vedere se effettivamente coincidono.

In questo articolo vedremo due programmi gratuiti che permettono il confronto di due hash generati direttamente da due file.

Direttamente nelle proprietà del file

A mio parere, si tratta del metodo più comodo per verificare l'hash MD5 di un file, HashTab (Download) aggiunge infatti una scheda nelle proprietà di ogni file nella quale consultare, tra tutti, anche l'MD5.

Si tratta di un programma che necessità di installazione e che si integra correttamente nelle proprietà di ogni file in tutte le versioni di Windows.

Dopo averlo installato, effettuando clic destro su un file, Proprietà --> Hash del file, troveremo il checksum del file effettuato con diversi algoritmi di hash.

Hash di un file 1.PNG

Nel campo sottostante abbiamo la possibilità di selezionare un altro file con cui eseguire il confronto di hash. Una X rossa indicherà la diversità degli hash, mentre un segno di spunta verde, indicherà il contrario.

Hash di un file 2.PNG

Con un clic destro su un hash, abbiamo la possibilità di copiarlo in memoria.

Hash di un file 3.PNG

HashTab è in grado non soltanto di generare hash MD5, effettuando un clic destro nel riquadro degli hash e scegliendo la voce Opzioni potremo, spuntando le varie caselle, chiedere altri hash del file; mentre con la voce Usa valori hash in minuscolo le lettere mostrate negli hash saranno mostrate in minuscolo.

Hash di un file 4.PNG

A parte, con un programma standalone

Un'altra possibilità è quella di utilizzare MD5 Check (Download), un'utility standalone che permette di generare l'hash MD5 di un file.

Il suo uso è molto semplice, basta infatti scegliere il file da sottoporre premendo Browse, e premere poi il pulsante Calculate MD5 Checksum per vedere comparire poco sotto l'hash richiesto.

Hash di un file 5.PNG

Fornendo al programma un altro hash MD5 nel campo bianco, verificherà i due hash e mostrerà un avviso informativo.

Hash di un file 6.PNG

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 4.91 sec.
    •  | Utenti conn.: 104
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 4.66