Punto informatico Network

Canali
20081216002615_68221063_20081216002558_1565406697_ReturnilLogo.png

Returnil Virtual System

05/02/2008
- A cura di
Archivio - Virtualizziamo il nostro sistema operativo! Potremo così navigare, apportare le modifiche più disparate e provare qualsiasi programma e virus, senza danneggiare in alcun modo il nostro vero sistema operativo.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

virtuale (1) , virtualizzazione (1) , sandbox (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 486 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Grazie a Returnil Virtual System, sul nostro computer possiamo utilizzare un sistema operativo virtuale, in cui installare tutti i programmi che vogliamo, navigare senza limiti e provare anche tutte le modifiche a Windows più strane e pericolose, senza che nulla sia scritto sul nostro sistema operativo reale.

Una volta conclusi i vostri esperimenti, se volete applicare le modifiche o i programmi che avete provato sul sistema virtuale, basta chiudere il programma Returnil Virtual System e lavorare sul sistema operativo reale.

Il programma è gratuito solo per uso personale ed è scaricabile da questo indirizzo. È stato tradotto in un pessimo italiano, ma potete modificare il file del linguaggio italian.ini, che trovate nella cartella di installazione del programma.

Selezionate l'italiano durante l'installazione; lo potete fare anche dopo, nelle opzioni del programma, oppure lasciate tutto in inglese, che in alcune fasi risulterà più comprensibile.

Return1.jpg

Durante l'installazione, inserisce già un numero di serie valido per la versione freeware. Proseguite pure, premendo il tasto Dopo (o Next).

Return2.jpg

Si può creare anche un'ulteriore partizione virtuale, in cui salvare i propri dati.

Return4.jpg

Anche in questa schermata si può notare un pessimo italiano.

Tale partizione, però, richiede la creazione di un file che può occupare molto spazio sul vostro disco fisso.

Return3.jpg

Non ho trovato dei validi motivi per creare questa partizioni; io, personalmente, la tengo disattivata e risparmio spazio sul disco fisso.

Terminata l'installazione, dovete riavviare il PC per applicare le modifiche apportate.

Pagina successiva
Funzionamento
Pagine
  1. Returnil Virtual System
  2. Funzionamento

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 89
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.11