Punto informatico Network
20080829220851

Firefox diventa 1.0

10/11/2004
- A cura di
Zane.
Archivio - Prima versione stabile per il browser open source di Mozilla Foundation. Ed è festa grande per uno dei prodotti più attesi del momento.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

firefox (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 225 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Grandi feste sono state celebrate durante la giornata di ieri negli ambienti open source: uno dei progetti cardine del software libero, quella stessa Mozilla Foundation così attiva negli ultimi tempi, ha finalmente rilasciato la prima versione definitiva di Firefox, il browserino leggero e velocissimo in grado di proporsi con una forza dirompente come alternativa a Internet Explorer, fino ad erodere insieme al fratellone "Mozilla Suite" una quota di mercato del 6-9%.

Firefox_1.0.gif

Fra le novità degne di nota rispetto alla preview release (una sorta di beta scaricata 8 milioni di volte in due mesi, stando ai dati dichiarati dal gruppo), una migliore integrazione con la shell di sistema che porta ad una gestione ottimizzata dei "tab": è ora possibile specificare che una chiamata da shell apra la pagina in una nuova finestra (unica opzione nella versione precedente) oppure nella stessa finestra all'interno di una nuova "tab" o, ancora, nel tab corrente.

Migliorato anche il supporto ai link che si aprono in una nuova pagina (tag HTML blank): tramite un'opzione attualmente classificata come sperimentale, è possibile aprire le nuove pagine in tab, invece che in nuove finestre.

Risolti inoltre numerosissimi bug di usabilità e stabilità, nonché tutte le falle di sicurezza emerse fino ad ora.

Il successo di questo prodotto è stato davvero notevole fin da subito: in queste ore infatti mozilla.org è estremamente lento (a tratti perfino irraggiungibile), senza dubbio a causa del traffico generato da questa attentissima release.

Come ormai da tradizione, la distribuzione del prodotto è stata contemporanea per tutte le piattaforme supportate, fra cui spiccano la versione Windows, Linux e Mac OS.

Anche i numerosi gruppi di traduzione hanno lavorato a tempo di record in occasione dell'evento, rilasciando varie edizioni localizzate praticamente fin dal primo giorno di disponibilità.

MozillaItalia.org (competente per il nostro Paese) è stato letteralmente preso d'assalto dai visitatori: nonostante alcuni mirror approntati in extremis, il sito non ha retto, rendendo impossibile il download del file da prima, per poi andare definitivamente off-line nella serata di ieri.

Non appena nuovamente on-line, la versione localizzata in italiano di Mozilla sarà disponibile a questa pagina come languagepack da applicare alla versione inglese o pacchetto completo già localizzato.

Mozilla Foundation ha comunicato però che le ferie saranno estremamente brevi: già dalla prossima settimana infatti il gruppo ricomincerà a lavorare sulla propria creatura in vista della build 1.1, una sorta di service pack previsto per la primavera 2005 in cui verranno risolti i vari problemi che emergeranno nei prossimi mesi.

Riguardo a Firefox vedi anche "Mozilla Firefox: Ci Siamo".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.15 sec.
    •  | Utenti conn.: 29
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 42
    •  | Tempo totale query: 0.01