Punto informatico Network

Contenuto Default

Il creatore di Monkey Island torna a fare videogame

16/01/2008
- A cura di
Archivio - L'universo non è ancora imploso, ma lo sconcerto per la notizia rimane grande: Ron Gilbert torna all'attività che lo ha reso celebre, o meglio grande. Si prevedono calamità naturali a iosa e goduria senza fine per gli appassionati di... Monkey Island e Diablo?!?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 199 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

È il segno più chiaro del fatto che siamo vicini Fine dei Tempi. Non si spiega altrimenti la notizia secondo cui Ron Gilbert, progettista, umorista, programmatore, game designer e pasta d'uomo che nell'epoca d'oro delle avventure grafiche ha dato vita e battute a perle del calibro di Monkey Island, Monkey Island 2 e Maniac Mansion, è attualmente al lavoro su un nuova serie di videogame episodici dal titolo di DeathSpank.

Gilbert è uno degli uomini fondamentali dell'industria dei videogame, autore di quello script engine SCUMM alla base di molte delle creazioni che hanno fatto grande la LucasArts prima che l'industria si appiattisse su grafica 3D e spettacolarità a tutto tondo, tagliando in pratica fuori proprio il settore delle avventure grafiche di cui il designer è sempre stato uno degli interpreti più grandi e illuminati.

Da quando ha lasciato Lucas nel 1992, la stella di Gilbert - di cui è disponibile una biografia sulla fanzine Lucasdelirium - si è un po' offuscata, e il nostro ha lavorato a progetti minori - come le avventure grafiche per bambini prodotte dalla società da lui fondata Humongous Entertainment - rimanendo nell'ombra degli ambienti videoludici che contano. Uno dei suoi ultimi progetti, tale adventure "rivoluzionario" Good & Evil, è stato cancellato a causa del fallimento della software house Cavedog.

Nel divenire di questa sua burrascosa carriera Gilbert non ha mai perso la voglia di scherzare, come ben dimostrano gli interventi pubblicati sul suo weblog Grumpy Gamer. La genesi del nuovo videogame su cui il designer sta ora lavorando, DeathSpank appunto, va ricercata proprio in una clip a fumetti pubblicata su Grumpy Gamer nel febbraio del 2005.

DeathSpank.jpg

Da quel momento in poi Gilbert ha lavorato assieme al collega Clayton Kauzlaric, già suo collaboratore ai tempi Cavedog - per la quale i due hanno sviluppato il celebre strategico in tempo reale Total Annihilation: Kingdoms - raffinando e concretizzando la sua folle idea di dare vita "a quello che può essere chiamato come la perfetta mistura di un'avventura grafica in stile Monkey Island con il perfido game play RPG di Diablo".

"Tutti lo odiavano - scrive Gilbert riguardo DeathSpank - Ma la cosa più bizzarra è che più publisher lo rifiutavano, più io mi convincevo che questa era una grande idea. Ogni rifiuto mi ha incoraggiato con l'eccitazione e la consapevolezza di essere nel giusto. Nulla ti può dare il senso dell'innovazione e della creatività più della sicurezza armata che si presenta per scortarti fuori dal palazzo dicendoti'Cerchiamo di non provocare guai".

L'occasione di trasformare il progetto in qualcosa di commercialmente spendibile a Gilbert la regala l'incontro con la casa canadese Hot Head Games, per cui il designer fa da consulente per gli episodi dell'adventure Penny Arcade Adventures On the Rain-Slick Precipice of Darkness. Come lui stesso confessa tra Gilbert e Hot Head c'è del feeling, tanto che all'inizio del 2008 Mr.Monkey Island diventa direttore creativo per la software house coinvolgendola in pieno nella avventura DeathSpank.

Il formato scelto per lo sviluppo della serie è anche questa volta a episodi e non a caso: nell'ultimo periodo c'è stato un certo fermento nel mai defunto settore degli adventure, trainato proprio dal format seriale e dando finora alla luce serie come Bone e i redivivi (ma anche psicotici, pericolosi e divertenti) Sam & Max in tre dimensioni. Tornando a DeathSpank, per ora se ne sa ben poco oltre al fatto che sarà caratterizzato dallo "stile unico dello humour e della narrazione di Gilbert".

Non resta quindi che drizzare le antenne e tenere d'occhio il sito web ufficiale del serial per l'annuncio della pubblicazione del primo episodio, sottotitolato "Orphans of Justice" e inizialmente distribuito, com'è norma per gli adventure episodici, sotto forma di download digitale. Uscita prevista: "soonish".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.39 sec.
    •  | Utenti conn.: 180
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.19