Punto informatico Network

Software, aggiornamento, installazione, update

Id Software vende su Steam e presenta Rage

20/08/2007
- A cura di
Archivio - La software house più importante della storia dei videogiochi salta sul carro telematico della concorrente Valve, e nel mentre mostra all'opera il suo nuovo engine grafico e il gioco che per primo ne sfrutterà le strabilianti capacità tecnologiche.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

software (1) , vende (1) , id software (1) , steam (1) , rage (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 206 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

01_-_id_Logo.jpgSe non è una rivoluzione si tratta sicuramente di un evento di una certa portata: id Software, la casa che ha donato al mondo e - soprattutto - ai videogiocatori titoli seminali del calibro di Wolfenstein 3D, Doom e Quake, ha stretto un accordo con Valve, sviluppatrice tra le altre cose della serie concorrente di Half-Life, per la distribuzione di una buona parte del suo catalogo sulla piattaforma on-line Steam.

Si tratta, a tutti gli effetti, di un'alleanza tra le due super-potenze degli sparatutto in prima persona per PC, grazie alla quale gli utenti di Steam (sottoscritto incluso, grazie alla copia di Half-Life 2 ricevuta in regalo un felice Natale di qualche anno fa), uno dei canali di distribuzione di software e materiale multimediale via Internet di maggior successo degli ultimi anni, potranno far propri dai vecchi platform a scorrimento della serie Commander Keen al recente Doom 3, comprensivo dell'espansione Resurrection of Evil.

In totale, il catalogo di id su Steam comprende: Commander Keen (episodi 1-5), Wolfenstein 3D, Spear of Destiny, Return to Castle Wolfenstein, Ultimate DOOM, DOOM II, Master Levels for DOOM II, Final DOOM, DOOM 3, DOOM 3: Resurrection of Evil, QUAKE, QUAKE Mission Pack 1: Scourge of Armagon, QUAKE Mission Pack 2: Dissolution of Eternity, QUAKE II, QUAKE II Mission Pack: The Reckoning, QUAKE II Mission Pack: Ground Zero, QUAKE III Arena, QUAKE III: Team Arena, Heretic: Shadow of the Serpent Riders, HeXen, HeXen: Deathkings of the Dark Citadel, HeXen II.

I giochi possono essere acquistati singolarmente oppure in pacchetti speciali come l'omnicomprensivo id Super Pack, che offre tutto il catalogo della software house al prezzo piuttosto a buon mercato di 69,95 dollari. Ribadisco ancora una volta che "acquistare" qualcosa su Steam - tramite PayPal, carta di credito o altro - significa garantirsi il diritto di poter scaricare in locale il mero software, senza confezioni di sorta ed essendo generalmente costretti, in puro accordo con la peggior tecnologia DRM possibile, ad eseguirlo passando esclusivamente per il loader della piattaforma di distribuzione.

02_-_Quake_1_screenshot.jpg

La disponibilità dei titoli id su Steam ha a tal proposito portato alla luce un interessante retroscena: i vecchi titoli pensati per girare in ambiente DOS come Wolfenstein 3D e i primi due Doom, fanno affidamento su una versione modificata della ben nota virtual machine DOSBox per poter essere eseguiti sui sistemi operativi moderni. Il "caso" è esploso su VOGONS, sito che ospita il forum ufficiale del celebre software open source, e ha evidenziato una politica non particolarmente cristallina di id e Valve per quanto riguarda la redistribuzione dei file di informazione e del codice sorgente, requisiti fondamentali per il rispetto della licenza GPL sotto cui DOSBox viene distribuito.

Per quanto sussistano ancora forti dubbi da parte di molti sulla liceità di distribuire una versione del programma modificata per essere completamente dipendente dal client di Steam, un messaggio sul forum di Qbix, uno degli autori dell'emulatore, considera la questione chiusa. Tanto più che è perfettamente possibile usare gli eseguibili originali dei giochi per caricare i suddetti in una versione ufficiale di DOSBox, senza dover quindi sottostare ai dettami di Valve e delle stupide limitazioni alla configurazione e all'esecuzione imposti dall'utilizzo obbligato di Steam.

Rabbia di id è ad altissima tecnologia

03_-_Rage_logo.jpgOltre a far parlare di se per l'intesa con Valve, la casa videoludica texana ha in questi giorni elettrizzato discretamente il settore con l'annuncio, al QuakeCon 2007, del nuovo videogame in sviluppo tra le mura che hanno visto nascere Imp e Cacodemon assortiti. Il massiccio LAN party statunitense, già invaso dagli "infetti" del promettente Left 4 Dead, è stato il palcoscenico scelto dalla semidivinità del codice John Carmack (co-fondatore id e programmatore capo di tutti i suoi principali successi) per annunciare al mondo Rage, il gioco che avrà il compito di scalzare Doom 3 dal cuore degli appassionati di horror, sci-fi e azione all'arma da fuoco.

Rage, in uscita solo "quando sarà pronto" come la stessa id ha sottolineato, farà sfoggio delle meraviglie tecniche possibili grazie a Tech 5, il nuovo engine in via di sviluppo da Carmack & soci che già promette di sfidare l'Unreal Engine III su un terreno di assoluta parità: il motore è completamente multi-piattaforma, garantendo agli sviluppatori licenziatari (e alla id stessa con Rage) che ogni singola riga di codice del gioco girerà in maniera performante e visivamente lussuosa su PC (Linux, Windows), Mac, Xbox 360 e PS3. Nessun accenno invece alla compatibilità - piuttosto improbabile vista la scarsa dotazione hardware della console rispetto alle concorrenti next-gen - con Nintendo Wii.

Rendering di effetti di penombra, lightning avanzato, motion blur, high dynamic range rendering e supporto - si spera finalmente efficace - al discusso multi-threading delle potenti CPU multi-core moderne caratterizzeranno id Tech 5, senza considerare la possibilità per gli sviluppatori di impiegare una singola texture grossa fino a 128000x128000 pixel, stoccata su hard disk e richiamabile in streaming per ricoprire di dettagli il mondo di gioco.

Il primo "showcase" delle potenzialità di Tech 5 sarà appunto Rage, sparatutto post-apocalittico la cui ambientazione ricorda molto da vicino quella cara alla saga cinematografica di Interceptor/Mad Max che ha lanciato la star Mel Gibson. Tra i pochi dettagli attualmente disponibili sul gioco c'è l'assicurazione che la critica più ricorrente a Doom 3, cioè l'assenza sostanziale di grandi spazi aperti, verrà ampiamente superata grazie alle potenzialità del nuovo engine, che saranno disponibili sessioni di guida oltre alle consuete azioni da "ammazza tutto quel cammina" in prima persona e che la modalità in single-player offrirà non meno di 20 ore di gioco complete.

04_-_Rage_screenshot.jpg

Piuttosto interessante poi venire a conoscenza del fatto che la versione PS3 del gioco sarà distribuita su un singolo supporto Blu-ray, mentre quelle per PC, Mac e Xbox 360 sfrutteranno due DVD (a doppio strato?) con una possibile versione Blu-ray anche per computer. Decisamente, Rage avrà da offrire effettacci e prelibatezze grafiche in grandi quantità...

Per chi fosse stufo di chiacchiere e volesse assaggiare con i propri occhi Rage e id Tech 5, GameTrailers.com offre la possibilità di visionare un breve trailer a riguardo. Lo stesso trailer è poi disponibile in alta definizione a questo indirizzo.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 104
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.13