Punto informatico Network

IE, Internet Explorer, Internet, explorer

Ricercatori israeliani disegnano la nuova mappa di Internet

28/06/2007
- A cura di
Archivio - E scoprono che più che a un'autostrada somiglia ad un lecca-lecca, con il centro delle super-reti difficile da raggiungere per chi si trovi nella parte più esterna del network globale. Cioè per tutti noi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet (1) , ricercatori (1) , israeliani (1) , mappa (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 186 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Internet è stata innumerevoli volte dipinta come "l'autostrada dell'informazione", la qual espressione dà per scontato che tutti si vada veloci sulle connessioni in fibra e sui doppini iper-pompati dalle ultime evoluzioni in fatto di linee digitali asincrone volgarmente dette ADSL. La realtà di utilizzo quotidiana dice invece una cosa ben diversa, e cioè che Internet è tutto fuorché un'autostrada: non si contano i casi di congestione di rete, traffico modello lumaca e addirittura l'impossibilità di usufruire del servizio per temporanei black-out della connessione.

Internet insomma è lenta, checché ne dicano quelli del partito della "superhighway" di cui sopra. A conferma di questa banale verità dell'esistenza di un netizen ci si mette adesso anche la scienza, che "dipinge" quella che dovrebbe essere una rappresentazione grafica accurata di come stanno realmente le cose nel mare magnum Rete delle reti.

L'immagine allegata, frutto del lavoro dei fisici dell'Università di Tel Aviv, Israele, rappresenta il rendering matematico delle interconnessioni tra doppini, centraline, fibre, rotte internazionali e i vari network di ISP e provider che forniscono accesso Rete. All'estrema periferia, colorati in viola, vi sono appunto i piccoli gestori di connettività che offrono a tutti noi la possibilità di navigare, scaricare la posta o i file dal P2P e guardare video su GoogleTube.

01_-_The_Internet_ (small).jpgCliccare per visualizzare con risoluzione maggiore

Al centro c'è un cluster super-massivo di network dalla banda e dalle capacità computazionali superiori, per intenderci le reti gestite dal colosso americano AT&T WorldNet e i mainframe di Google.

Com'è facile rendersi conto con un semplice colpo d'occhio alle intricatissime rotte da attraversare per raggiungere il centro pulsante della Matrice Grande Rete, i naviganti hanno sempre e comunque il loro bel penare per accedere alle informazioni e ai contenuti desiderati, risultando il tutto estremamente farraginoso e niente affatto ottimizzato.

Lo studio, ad ogni modo, non fornisce alcuna soluzione miracolosa all'attuale congestione del pelago telematico, limitandosi semplicemente a fotografare lo stato dei fatti. Il modello in effetti rappresenta proprio il tentativo di dare un volto concreto Rete, lasciando che altri si occupino di studiare possibili alternative all'attuale modello lecca-lecca.

Sia come sia, la cosa mi pare estremamente interessante e degna di segnalazione. Riporto inoltre il link al PDF del lavoro degli scienziati, anche se la sua consultazione non risulta proprio adatta ad un pubblico generalista privo di formazione specifica.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.37 sec.
    •  | Utenti conn.: 111
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 21
    •  | Tempo totale query: 0.16