Punto informatico Network

Contenuto Default

I manifesti del "Grande Occhio" nella Tube londinese

31/01/2007
- A cura di
Archivio - Per ricordare ai cittadini i vantaggi del controllo pervasivo e ubiquo, il governo di Sua Maestà ha pensato bene di utilizzare manifesti pubblicitari con grandi occhi elettronici che rendono la città più sicura. E la libertà? È schiavitù.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

tube (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 95 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

1984 è già qui. Da anni la società inglese deve far fronte alla sempre più massiccia invasione di strumenti di controllo e sorveglianza distribuita: videocamere in grado di ascoltare e "parlare" ai passanti e riconoscere i comportamenti criminosi, chip identificativi in radiofrequenza (RFID) che comunicano in ogni momento i dati e la posizione dei cittadini, apparati di archiviazione e identificazione dei dati biometrici per affittare automobili negli aeroporti.

01_-_Secure_Watchful_Eyes_in_UK.jpg

Un fenomeno endemico, tanto da spingere il Commissario dell'Informazione (equivalente al nostro Garante Privacy) a lanciare un allarme sulla lenta ma inesorabile trasformazione dell'Inghilterra in una società della sorveglianza globale. Un rovello che non dev'essere sfuggito al Governo, che ha ben pensato di pubblicizzare e propagandare questo restringimento costante delle libertà personali con... manifesti in stile sovietico che fanno venire alla mente la famigerata visione distopica di George Orwell.

In 1984 erano presenti ad ogni angolo di strada, poster enormi, rassicuranti con un volto austero che ti segue in ogni momento, sa tutto di te, dei tuoi pensieri e delle tue azioni. "Il Grande Fratello vi osserva", era scritto a margine di quelle locandine, ed è più o meno quello che c'è scritto sui cartelloni pubblicitari installati da un po' sui muri della metropolitana di Londra.

In questo caso si fa riferimento ad "Occhi Vigili" che garantiscono la sicurezza delle persone, un Grande Occhio sempre aperto sui passeggeri del metrò, delle strade e delle piazze inglesi. Un incubo di stampo sovietico, al cui totalitarismo Orwell si era ispirato, nel 1948, per descrivere il mondo del bipensiero e dell'onnipotente Partito al quale i posteri potevano essere destinati.

Un'eventualità, la somiglianza con 1984, che non ha evidentemente spaventato il Governo di Sua Maestà. Che ha forse basato la propria iniziativa su uno studio di recente pubblicazione (qui il PDF): pare che la consapevolezza di essere sotto sorveglianza costante spinga le persone ad essere più oneste. Più o meno lo stesso assunto alla base della propaganda del Partito dell'Ingsoc, regime totalitario che governa l'Oceania di un passato-futuro che comincia a fare capolino, almeno sui manifesti, nell'Inghilterra del terzo millennio.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 75
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.12