Punto informatico Network

20080922084257_1375159982_20080922084213_1295681599_usbpendrive_unmount.png

ESATA pronto a fare concorrenza a USB e FireWire

27/12/2006
- A cura di
Archivio - L'anno che sta per cominciare potrebbe vedere l'affermazione di un nuovo standard di interconnessione esterno derivato dal Serial ATA, enormemente più veloce rispetto alle porte universali tradizionali..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

usb (1) , esata (1) , concorrenza (1) , firewire (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 261 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

01_-_eSATA_logo.jpgDopo aver quasi definitivamente pensionato lo storico piattino EIDE ATAPI per i collegamenti tra motherboard e hard disk, la giovane interfaccia Serial ATA già pensa al suo prossimo, possibile obiettivo: portare l'alto data rate raggiungibile con la nuova connessione seriale anche nelle periferiche esterne, con lo standard derivato eSATA (External SATA).

Posizionandosi di fatto in concorrenza con le comuni porte USB e FireWire, eSATA intende portare i tanti vantaggi dello standard nelle comunicazioni con i dispositivi che non sono collegati in pianta stabile al sistema. Tra questi, vanno citati la mancanza della necessità di convertire il protocollo di comunicazione da Parallel ATA/SATA a USB/FireWire, come ad esempio avviene negli odierni hard disk esterni compatibili USB 2.0.

Tutte le funzionalità dell'interfaccia SATA sono dunque disponibili, esattamente come se il disco esterno fosse parte integrante del PC alla maniera dei tradizionali dischi interni. Tra tutte, ovviamente la caratteristica che più balza all'occhio è la velocità di trasferimento dei dati: se lo standard USB 2.0 è in grado di trasferire un massimo teorico di 480 Megabit/sec., e FireWire 400/800 Megabit/sec., la capacità di eSATA è in linea con lo standard interno SATA 300, offrendo quindi una capacità teorica di 2,4 Gigabit al secondo, un valore incomparabilmente superiore ai precedenti.

Tra gli svantaggi, va citata la necessità di utilizzare un cavo di dimensioni non eccessive, entro il limite di 2 metri per prestazioni ottimali, al contrario delle tradizionali USB e FireWire i cui collegamenti possono permettersi di coprire distanze superiori.

02_-_eSATA_connection.jpg

Sia come sia, la tecnologia pare decisamente interessante, e il 2007 dovrebbe vederla sempre più protagonista: attualmente, eSATA è relativamente sconosciuta nel mondo delle interconnessioni, ma la sua crescente presenza sulle motherboard recenti e la disponibilità di periferiche quali hard disk esterni compatibili dovrebbero contribuire a farle guadagnare popolarità fra gli utenti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.4 sec.
    •  | Utenti conn.: 68
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.27