Punto informatico Network
20081102223151_1324301912_20081102223119_2103520284_Mail.png

Spiate la posta del partner? Siete in buona compagnia

11/10/2013
- A cura di
Tecnologia & Attualità - Gli italiani spiano il partner attraverso la posta elettronica. Le password di accesso sono fin troppo banali. I comportamenti scorretti non si fermano qui.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

posta (1) , partner (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 6 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Password.png

Secondo un'indagine commissionata da Google a Option Matters il 28% degli italiani ha curiosato almeno in un'occasione nella casella di posta elettronica del partner. Ma l'aspetto forse più preoccupante emerso dalla ricerca è la carenza nella sicurezza. Infatti il 10% dell'utenza impiega come password di accesso alla propria e-mail il nome del proprio animale domestico, l'8% utilizza la parola "password". In sintesi scarsa sensibilità verso il problema sicurezza e poca abilità nella scelta di una password efficace.

Il 6% degli utenti lascia addirittura la propria password in un post-it appiccicato al PC o al tavolo di lavoro. Nel 2013 solo il 35% ha provveduto ad aggiornare il proprio antivirus. Il 26% ha cliccato link relativi a spam. Un altro 26% riguarda gli utenti che non si disconnettono alla fine della sessione di lavoro.

Il 13% dice di essere entrato nella mail altrui azzeccando la password. Di questi il 33% è entrato nella casella del partner, il 17% dell'ex. Il 10% da provato ad indovinare la password di un collega di lavoro. L'11% di questi usa come password una data fondamentale della propria esistenza.

Il 62% dichiara di cambiare password solo se assolutamente indispensabile; solo il 24% lo fa con regolarità. Il 16% usa sempre le stesse.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.22 sec.
    •  | Utenti conn.: 34
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 44
    •  | Tempo totale query: 0.06