Punto informatico Network
20100730111001_1645585590_20100730110911_1995546664_Ubuntu I.png

Ubuntu 13.04 sarà uno "Scalpitante Opossum"

18/10/2012
- A cura di
Linux & Open Source - Annunciato da Mark Shuttleworth il nome della release 13.04 di Ubuntu, ovvero "Raring Ringtail".

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

ubuntu (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 2 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Mentre Canonical si preparava a rilasciare la nuova versione di Ubuntu 12.10 "Quantal Quetzal", ufficialmente prevista per la giornata odierna (il lancio dovrebbe avvenire introrno alle 18:30 ora italiana), qualche ora prima il papà di Ubuntu svelava, nel suo blog, il nome della futura release 13.04 "RR" prevista ad Aprile 2013. La distribuzione si chiamerà "Raring Ringtail", che tradotto in italiano dovrebbe essere "Scalpitante Opossum".

Ringtail.jpg

Oltre alla scelta del nome, la parte più interessante delle poche righe scritte da Shuttleworth è indubbiamente la seguente: "So what will we be up to in the next six months? We have two short cycles before we're into the LTS, and by then we want to have the phone, tablet and TV all lined up. So I think it's time to look at the core of Ubuntu and review it through a mobile lens: let's measure our core platform by mobile metrics, things like battery life, number of running processes, memory footprint, and polish the rough edges that we find when we do that. The tighter we can get the core, the better we will do on laptops and the cloud, too."

In pratica lo sviluppo di Ubuntu, dopo una serie di rilasci incentrati prevalentemente sull'aspetto grafico (vedi Unity), si concentrerà sulla durata della batteria, sul numero di processi in esecuzione e su tutta una serie di miglioramenti al cuore della distribuzione, che dovranno essere attuati entro la prossima 14.04 LTS prevista ad aprile 2014. Per tale data, infatti, Ubuntu dovrà essere pronto per gli smartphone, i tablet, le TV e gli smart screen.

Staremo a vedere se i piani di Mark Shuttleworth saranno rispettati o se le intenzioni saranno state troppo azzardate ed ottimistiche.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.15 sec.
    •  | Utenti conn.: 13
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0