Punto informatico Network

Contenuto Default

Il sito di PeerGuardian 2 ostaggio dell'amministratore!

26/09/2005
- A cura di
Archivio - Clamoroso caso di "Pirateria di dominio": i creatori del famoso IP Blocker sono stati estromessi dal controllo dei server su cui era ospitato il loro lavoro!

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 163 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

01_-_PeerGuardian_2.jpg

A volte accade l'inaspettato. Anche che il dominio "Methlabs.org" e relativi server, in principio intestati ai fondatori del gruppo responsabile dell'ottimo tool di IP blocking PeerGuardian 2 (indispensabile, soprattutto per chi usa frequentemente reti di P2P), venga sottratto al controllo dei creatori originali del progetto da colui che doveva amministrare e controllare i server stessi!

"La maggioranza dei membri del gruppo di sviluppo e di amministrazione di Methlabs.org è stata buttata fuori dal proprio sito a seguito di una serie di brutti episodi e segni premonitori. Il membro del gruppo cui era stato dato il compito fiduciario di gestire le finanze e i server ha fatto in modo di prendere lentamente il controllo di ogni parte individuale degli assetti del sito, ottenendo alla fine il controllo sull'intero gruppo ed estromettendo la maggioranza dello staff legittimo."

02_-_Security_locked.jpgResponsabile dell'Hijack è William Erwin, Server Administrator del portale conosciuto con il nickname di "Cerberius", nonché attuale possessore dei nomi di dominio che si riferiscono al sito. Fortunatamente, i membri estromessi hanno fatto in tempo a recuperare i dati riguardanti il progetto per poterli ospitare altrove, in attesa di risolvere la faccenda. Il gruppo responsabile di PeerGuardian 2 si è infatti temporaneamente trasferito sulla homepage del progetto su SourceForge: PeerGuardian 2 è già da tempo un progetto open source, e sia gli eseguibili che i codici sorgenti erano sempre disponibili in parallelo, sia su Methlabs che sul portale appena citato.

Nel mentre, sul sito originario del gruppo Methlabs, ora posseduto da Cerberius, è stata pubblicata una dichiarazione, a firma di un fantomatico "Team Methlabs", che sostiene come "recentemente ci siano state varie rivolte di membri dello staff contro l'intera comunità del P2P. Hanno provato a sabotare il sito e hanno provato a cancellare tutti i dati dai server". Il truffaldino e parecchio dubbio messaggio continua dicendo che l'unica fonte autentica per il materiale riguardante PeerGuardian è il sito sotto il controllo di Cerberius.

Visto che su SourceForge ci sono i fondatori di Methlabs e tutti i membri originali del team, risulta facile giungere alla conclusione: come gli stessi portali di informazione sul mondo del P2P (tra cui Slyck.com e P2Pnet) hanno potuto appurare, la notizia è reale, e i veri sviluppatori (tra cui "Method", il LEGITTIMO possessore del dominio ora rubato) del progetto sono in esilio temporaneo su SourceForge (qui potete trovare il messaggio del coder che conferma la cosa). Il gruppo è alla ricerca di una nuova homepage, e assicura che farà tutto il necessario (mezzi legali inclusi) per riprendersi il mal tolto.

03_-_PeerGuardian.jpgNel frattempo, gli sviluppatori hanno rilasciato una nuova versione di PeerGuardian 2, che riflette il cambiamento di server per l'aggiornamento delle liste di IP da bloccare, anche se è possibile continuare ad usare la vecchia versione, avendo però l'accortezza di disattivare gli aggiornamenti automatici e sostituire gli indirizzi usati per aggiornare le liste degli IP con altre fidate, una volta mirror di quelle ospitate su Methlabs e ora consigliate come uniche fonti "sicure" e non compromesse.

A questo indirizzo trovate tutte le istruzioni necessarie alla "messa in sicurezza" del vostro IP Blocker, mentre qui è presente una piccola FAQ che spiega, dall'unico punto di vista legittimo, come sono andate realmente le cose...

Ricordando, ancora una volta, che la homepage temporanea su SourceForge è l'unica fonte attendibile per tutto ciò che riguarda PeerGuardian 2, fa specie notare come Cerberius, sfidando il senso del ridicolo, giri sui forum dei portali di informazione sul P2P dichiarando guerra, senza avere titoli o credito alcuno presso la comunità, a chi produceva il codice che lui ha tentato di compromettere...

Esprimendo preoccupazione per l'incresciosa situazione che si è venuta a creare e per la comprensibile confusione ingenerata negli utenti dal fatto, non possiamo che riprometterci di tenervi aggiornati sull'evolversi della vicenda, come sempre attraverso le pagine di MegaLab.it.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 96
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.11