Punto informatico Network

20080829223249

DirectX 10, nuovi dettagli in Vista

10/09/2005
- A cura di
Archivio - Microsoft rilascia nuovi dettagli sulla prossima versione delle sue famose librerie grafiche, la stessa che potremo trovare integrata nel nuovo sistema operativo targato Redmond..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

directx (1) , directx 10 (1) , vista (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 171 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

01_-_DirectX_Logo.jpg

Durante la recente edizione della Game Developers Conference Europe, Microsoft ha colto l'occasione per rivelare al pubblico qualche nuova notizia riguardante la prossima versione di DirectX, le API (Application Program Interface) grafiche che garantiscono la compatibilità dei software più disparati (principalmente videogiochi) con tutto l'hardware in grado di supportarle.

La nuova versione di questo autentico standard industriale e di programmazione (che ha avuto un rivale valido giusto ai primordi, ai tempi delle Voodoo di 3dfx e delle sue API proprietarie Glide) manterrà la tradizionale consuetudine quasi-decennale del marchio, avendo infine Microsoft deciso di abbandonare la dicitura Windows Graphic Foundation scelta in prima istanza.

Essendo parte integrante di Windows Vista, le DirectX 10 poggeranno sul Display Driver Model del prossimo sistema operativo che, tra le altre cose, permetterà di installare i driver della scheda video senza richiedere all'utente il riavvio del sistema.

02_-_DirectX.jpgDirectX 10 implementerà nuove tecnologie di accelerazione tridimensionale, e utilizzerà DLL più veloci e performanti (almeno stando a quanto riferisce Compagnia): la prima, vistosa conseguenza sarà l'incompatibilità con i software e i videogiochi progettati per girare sotto versioni precedenti delle librerie (attualmente giunte alla revisione 9.0c). Come parziale pezza alla cosa Microsoft pensa di introdurre un layer di emulazione software: soluzione a nostro avviso davvero poco pratica, visto il pesante, inevitabile impatto sulle performance che si otterrebbe. Per non parlare del fatto che la compatibilità nuda si spingerebbe soltanto fino alle DirectX 7, lasciando al palo gli appassionati e utenti possessori di tanto software che necessita di versioni successive per girare correttamente.

DirectX 10 supporterà i set di istruzioni programmabili facenti parte dello Shader Model 4.0, ovvero Pixel Shader per le trasformazioni sulle texture e gli effetti speciali, e Vertex Shader per la manipolazione libera dei poligoni che compongono gli oggetti e gli ambienti tridimensionali. A proposito di Pixel e Vertex Shader 4.0, standard che, lo ricordiamo, ha permesso in pochi anni di arrivare a visualizzare su schermo mondi e personaggi in 3D con un livello di dettaglio davvero impensabile fino a pochi anni or sono (grazie all'utilizzo intensivo delle funzioni delle moderne GPU montate sulle schede grafiche recenti, potenti processori in grado di sobbarcarsi tutto il lavoro di generazione della scena, dal calcolo delle coordinate in wireframe fino al riempimento delle figure con texture e effetti speciali), pare che ci sia la possibilità che venga introdotto il loro supporto ben prima di Windows Vista, grazie all'ennesimo aggiornamento (e sarebbe il quarto...) delle attuali DirectX 9.0c.

Ovviamente, sia ATI che NVIDIA, gli unici veri concorrenti nel mercato dei moderni acceleratori grafici, si sono dichiarati pronti a includere il supporto delle DirectX 10 nelle GPU della prossima generazione.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 116
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.12