Punto informatico Network

Contenuto Default

Nuova ondata virale

23/08/2005
- A cura di
Zane.
Archivio - L'allerta è alta per un nuovo gruppetto di virus: fondamentale patchare Windows e mantenere attivo il firewall.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

virale (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 139 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

RBOT.CBQ, IRCBot.es, Zotob e Esbot: sono solo alcuni dei numerosi virus che in questi giorni stanno creando notevoli problemi a mezzo mondo, tanto da forzare CNN a dare un annuncio anche al grande pubblico televisivo americano.

Cnn_breaking_news.jpg

La maggior parte di questi malware raggiunge il sistema da Internet, sfruttando una falla nei sistemi Windows 2000 e Windows XP corretta da Microsoft con gli aggiornamenti di questo mese: niente allegati da eseguire o file da aprire: basta collegarsi Rete da un sistema vulnerabile e ci si ritrova infetti.

I danni che possono causare questi virus sono notevoli: si va dall'apertura di un backdoor, mediante la quale l'ideatore del virus può prendere pieno controllo della macchina aggredita, alla sottrazione di informazioni riservate (quali coordinate bancarie e dati di accesso al servizio di e-Banking). Anche le performance del sistema possono degradare sensibilmente, fino ad arrivare all'instabilità e a frequenti crash.

Sebbene il grado di allerta non sia ancora massimo, Microsoft ha già rilasciato un tool che permette di localizzare e rimuovere automaticamente gli intrusi: è disponibile gratuitamente a questo indirizzo.

Va comunque precisato che un personal firewall come lo stesso Windows Firewall (integrato in Windows XP) o soluzioni gratuite come quelle proposte da Kerio, Sygate o ZoneLabs possono prevenire l'aggressione anche su sistemi non ancora pienamente patchati a dovere.

Vista l'altissima diffusione avvenuta negli ultimi giorni è importante controllare il proprio sistema alla primissima occasione:

  • Utilizzate il vostro antivirus (aggiornato!) per fare un controllo generale della macchina
  • Controllate che il sistema sia protetto da un personal firewall
  • Fate un secondo controllo alla macchina con il tool Microsoft
  • Installate alla primissima occasione l'aggiornamento MS05-039
Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.46 sec.
    •  | Utenti conn.: 138
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.29