Punto informatico Network

20090127094559_2047032377_20090127094537_2117784138_planet-terror-1.jpeg

Record d'incassi per il cinema 2009

15/12/2009
- A cura di
Zane.
Filesharing Peer-to-peer - Le previsioni anticipano nuove vette di fatturato per l'anno che si avvia alla conclusione. Ma... non c'era la piaga della pirateria via P2P a minacciare la sopravvivenza del settore?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

record (1) , cinema (1) , 2009 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 119 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Il 2009 è stato un anno estremamente positivo per l'industria cinematografica. Gli analisti prevedono che il fatturato totale del settore sul solo territorio canadese e statunitense si asseterà attorno alla cifra record di 10.6 miliardi di dollari.

Le ultime rilevazioni parlano di 9.67 milioni miliardi di dollari già incassatati, ma gli esperti si aspettano che la rimanente quota possa essere incassata nel corso di queste ultime settimane di dicembre.

A fare la parte del leone è stata la pellicola "Transformers: La vendetta del caduto": l'ultima fatica di Michael Bay ha infatti portato nelle sale un audience sufficiente a generare 402 milioni di dollari

Bene anche per "Harry Potter: il principe mezzosangue" (301 milioni), il vampiresco "The Twilight Saga: New Moon", "Paranormal Activity" (ancora inedito in Italia), "Una notte da leoni" (277 milioni) e "The Blind Side" (promettente sport-movie non distribuito nel nostro Paese).

A contribuire al fatturato è stata la decisione di ritoccare verso l'alto di 28 centesimi i prezzi del biglietti. Ciò nonostante, il numero di ingressi venduti entro la fine del 2009 dovrebbe totalizzare almeno +5% rispetto allo scorso anno.

I numeri divengono ancora più impressionanti se si ricorda che l'intero calcolo tiene conto solamente del mercato di Canada e USA. Sebbene tale area geografica sia responsabile del 35% del giro d'affari a livello mondiale, è facilmente intuibile che il fatturato dell'industria è pari a più del doppio una volta incluse anche le altre aree geografiche.

Il risultato raggiunto è ancora più significativo se si ricorda che il 2009 è stato un anno ancora caratterizzato da una fortissima incertezza economica.

Ma... il peer-to-peer?

TorretFreak, portale dedicato al mondo del filesharing, ha commentato la notizia con toni fortemente polemici. Il sito puntualizza infatti che gli Studios, sempre pronti a sostenere che i download illegali da Internet stiano uccidendo il loro business, hanno davvero poco di cui lamentarsi, dato che sia il 2008, sia questi nuovi dati, delineano i contorni di un'attività forte ed in continua crescita.

"Non significa che l'assenza di una correlazione negativa fra la pirateria e il numero di biglietti venduti non abbia alcun effetto negativo. Forse l'industria del cinema potrebbe raggiungere profitti ancora più elevati senza Internet" concede l'editor di TorrentFreak.

"D'altro canto" continua l'articolista "non sussiste nemmeno alcuna prova che non sia vero il contrario. [... ] è possibile che BitTorrent ed Internet in generale siano una benedizione per il settore ed una potenziale fonte di guadagno". TorrentFreak si riferisce all'enorme ritorno pubblicitario gratuito che il filesharing porta sulle pellicole, e al forte incentivo a recarsi in sala per poter assistere alle pellicole più meritevoli su maxi-schermo.

"Forse Hollywood dovrebbe smettere di lamentarsi ed iniziare a trattare milioni di scaricatori illegali come potenziali clienti, invece che come ladri", inveisce l'editor.

"C'è un'enorme domanda per l'intrattenimento on-line, quindi perché non iniziare a competere con la pirateria invece di spendere milioni di dollari combattendola?" conclude il provocatorio articolo.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.18 sec.
    •  | Utenti conn.: 112
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0