Punto informatico Network

20090806212608_337556791_20090806212554_109929319_twitter-logo.png

Twitter saluta il 20 miliardesimo cinguettio

02/08/2010
- A cura di
Zane.
Internet - L'amatissima piattaforma di messaggistica raddoppia in pochissimi mesi il precedente traguardo. Frattanto, presenta nuove funzionalità per individuare contatti rilevanti.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

twitter (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 12 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Twitter, il servizio che consente di inviare brevi messaggi di testo ai propri contatti via web, ancora stenta a decollare in Italia. Nel resto del mondo (e, soprattutto, negli Stati Uniti) invece, la piattaforma si conferma come una delle più utilizzate per comunicare via Internet.

BBC ha segnalato nel weekend che il numero totale di messaggini ha superato la cifra-record di 20 miliardi. Ad inviare il 20 miliardesimo esatto è stato un grafico di Tokio che ha prontamente espresso il proprio entusiasmo per la fortunatissima coincidenza.

Al di là del risultato in sé, c'è un altro aspetto che aiuta ad inquadrare la portata del fenomeno: per raggiungere la precedente soglia di 10 miliardi, toccata a marzo dell'anno corrente, sono stati necessari 4 anni di attività. Tale cifra è quindi raddoppiata in appena cinque mesi, chiaro segnale di quanto il "fenomeno Twitter" sia in netta e continua accelerazione.

Le comunicazioni individuabili su twitter.com hanno spesso carattere personale. Ciò nonostante, la Biblioteca del Congresso ha deciso ad aprile di archiviare una copia di ogni singolo "cinguettio" apparso sulla piattaforma poiché traccerebbe uno spaccato sociale e antropologico di importanza storica elevatissima per le generazioni future.

Arrivano le raccomandazioni

Frattanto, anche le funzionalità a disposizione dei 100 milioni e più di utenti registrati aumentano.

L'ultima novità è costituita da un sistema di raccomandazioni paragonabile al "Persone che potresti conoscere" visto su Facebook

Recommended_users.png

L'algoritmo propone nuovi account da seguire analizzando i contatti con i quali l'utente ha già stretto una connessione ed i loro amici. Una sorta di "l'amico di un mio amico potrebbe essere mio amico" alle vitamine, insomma.

Inoltre, il sistema proporrà altri utenti in qualche modo correlati ai piedi della pagina personale di ogni membro registrato.

L'idea, chiaramente, è quella di semplificare l'individuazione di altre persone con interessi analoghi e, di conseguenza, aumentare il numero di connessioni strette dai singoli.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 82
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11