Punto informatico Network

Canali
20080829213535

I limiti della banda larga

23/11/2007
- A cura di
Internet - Non sempre la copertura ADSL arriva nelle nostre case. Passiamo in rassegna le principali connessioni alternative a banda larga.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

banda (1) , banda larga (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 206 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

In Italia, e non solo, è presente un fenomeno chiamato Digital Divide.

Questo fenomeno indica l'esclusione di persone da una nuova tecnologia disponibile ad altre. Tipico esempio di ciò è la mancata copertura di tutto il territorio nazionale ADSL, cioè della banda larga, che parte da un valore non inferiore a 1.2 megabit/sec.

Purtroppo, questo limite di banda non è garantito né dalla legislazione italiana, né da quella europea. Di conseguenza, la copertura del territorio nazionale con un accesso ad Internet con velocità superiore a 1 megabit/sec è al di sotto della media europea.

Il comitato banda larga ha reso noto che nel settembre 2006 la copertura ADSL ha raggiunto l'88% della popolazione, ma circa il 9% della popolazione è in digital divide di lungo periodo.

Dd_medio_periodoc.gif

(fonte: www.comitatobandalarga.it)

Nel 9% della popolazione vi sono persone per cui l'unico accesso garantito ad Internet è la linea classica 56 kB. Qualora queste persone volessero usufruire di una connessione ad Internet con velocità superiore, non resta loro che ricorrere a tecnologie alternative.

Esaminiamo le principali tipologie di connessione alternative all'ADSL.

ISDN

L'ISDN è l'utilizzo in coppia dei 2 canali (BRI) da 64 Kbit/s per la trasmissione dati, pagando di solito tariffa doppia.

In questo modo, è possibile:

  • Navigare su Internet e tenere il telefono libero;
  • Utilizzare il fax.

Tuttavia, si tratta di un sistema non molto conveniente, se si guarda nello specifico l'utilizzo di Internet.

Connessione Satellitare

La tecnologia satellitare è un tipo di connessione a banda larga utilizzata laddove la copertura ADSL sia assente.

Per utilizzare questa tecnologia serve:

  • Una parabola puntata su un satellite geostazionario;
  • Un modem satellitare.

La qualità e la velocità massima delle connessioni restano nettamente inferiori rispetto ad una normale ADSL terrestre. Con una latenza di 3-4 secondi, infatti, non potrete certo fare videoconferenza.

Il costo è di gran lunga superiore ad quello di una ADSL terrestre. Non è quindi consigliabile per un uso domestico.

L'unico vantaggio offerto da questa tecnologia risiede nel fatto che essa rappresenta un servizio disponibile in ogni angolo del pianeta.

UMTS

Un'altra tecnologia disponibile per l'accesso ad Internet è l'UMTS.

L'UMTS è la tecnologia di telefonia mobile di terza generazione (3G), successiva al GSM.

Con questa tecnologia si è in grado di consentire per la prima volta, e a costi contenuti, l'accesso di dispositivi mobili ad Internet.

Per utilizzare la rete UMTS sono necessari:

  • Una scheda UMTS per computer portatili, un modem o l'utilizzo del proprio cellulare UMTS come modem;
  • Un'offerta o un abbonamento dati con un operatore telefonico.

La copertura UMTS ricopre gran parte dell'Italia, ed è in continua espansione.

EDGE

L'EDGE è un'evoluzione dello standard GPRS per il trasferimento di dati a velocità maggiore.

Infatti, la velocità dell'EDGE è di 200 Kbit/sec, mentre quella del GPRS è di 40 Kbit/sec, quindi 5 volte superiore.

Anche in questo caso, per utilizzare questa tecnologia, è necessario essere in possesso di:

  • Box o schede EDGE, oppure un cellulare da utilizzare come modem;
  • Un abbonamento o un'offerta dati con un operatore telefonico.

Attualmente, i soli operatori che forniscono la copertura EDGE sono TIM e WIND.

Wi-Fi

Wi-Fi è il nome commerciale delle reti locali senza fili (WLAN), basate sulle specifiche IEEE 802.11.

Le reti Wi-Fi sono infrastrutture economiche e di veloce attivazione. Esse scambiano dati utilizzando frequenze radio e si collegano con reti già esistenti o creandone di nuove.

Queste reti sono "locali": ciò significa che, alla fonte di banda, ci può essere un collegamento via cavo o una trasmissione satellitare.

Per utilizzare una rete Wi-Fi è necessario:

  • Installare un'antenna;
  • Avere una scheda di rete sul proprio PC.

Conclusioni

Le tecnologie consigliate per una connessione a banda larga da uso domestico sono UMTS, EDGE e Wi-Fi.

Per l'UMTS e l'EDGE è necessario avere un'offerta o un abbonamento dati con un operatore.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 112
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.12