Punto informatico Network

Canali
20080829223012

Uno sguardo a Microsoft Office 2007

03/05/2007
- A cura di
Software Applicativo - Breve guida a Office 2007, una vera e propria rivoluzione in casa Microsoft.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 338 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Di versioni di Office ne abbiamo viste tante e possiamo affermare a chiare lettere che si tratta del sistema di scrittura, creazione tabelle, presentazioni, ecc. più evoluto al mondo.

Ma ora soffermiamoci sulla versione più moderna: Office 2007.

Gli aspetti da esaminare sono tanti, ma quello più importante è che... è cambiato praticamente TUTTO.

Nella solita routine dell'installazione vi viene chiesto, oltre al vostro nome e cognome, cosa volete installare per ogni software. Il sistema d'installazione non è cambiato quasi per niente, eccetto che per la grafica.

A mio avviso, in questa versione di Office la grafica è l'unico aspetto che Microsoft ha curato, badando poco alla stabilità del sistema e alle sue funzionalità. Lo scopo di Microsoft era quello di raggruppare tutti i pulsanti in poco spazio, in base alle relative funzioni, e penso che ci sia riuscita... forse.

Prima di proseguire, tengo a precisare una cosa: se una volta impiegavate 5 minuti per creare un documento o un grafico piuttosto lunghi, ora dovrete mettervi comodi e non essere nervosi. Poi capirete perché.

Con l'uscita di questa versione, sono cambiate anche tutte le estensioni; ad esempio, se prima Word salvava in doc, ora salva in docx. Comunque, se questo nuovo formato non vi soddisfa, esistono le opzioni per disabilitarlo.

Qualora poi dobbiate aprire un file nuovo con un Office vecchio, potete applicare al vostro software questa patch rilasciata da Microsoft.

Qui ci limiteremo a spiegare solamente i programmi più importanti, quali Word, Excel, PowerPoint e Access.

Anziché soffermarci sulle singole funzioni dei vari programma, analisi che avrebbe comportato un lavoro davvero esagerato, abbiamo preferito fornirvi una serie di impressioni personali circa l'utilizzo del nuovo Office.


 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.41 sec.
    •  | Utenti conn.: 88
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 23
    •  | Tempo totale query: 0.28