Punto informatico Network

Canali
20080829221415

Ed ecco Windows Live Messenger!

26/06/2006
- A cura di
Internet - Rilasciata da pochi giorni la nuova versione del popolarissimo sparamessaggini Microsoft. Qualche ritocco qua e là ed un nuovo nome per uno dei software più diffusi nei PC di casa.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 303 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Italiani, popolo vorace di (costosissimi) SMS... mi sembra quindi abbastanza ovvvio come mai i programmi di messaggistica istantanea abbiano attecchito tanto nel Bel Paese: lo stesso appeal di un messaggino sul cellulare, ma senza l'esborso dei tanto discussi 15 centesimi...

Windows Live Messenger è la nuova versione di quello stesso, celeberrimo MSN Messenger che in pochi anni ha saputo ritagliarsi una fetta davvero significativa di preferenze: continua innovazione è una particolare attenzione per l'utenza consumer (ed ancora più in particolare verso adolescenti e giovanissimi) hanno saputo scalzare il dominatore degli anni 90, quel ICQ che ormai è divenuto solo uno fra i tanti inseguitori della piattaforma Microsoft che, con quasi 240 milioni di iscritti, è da anni al vertice delle preferenze.

E come evoluzione di MSN Messenger, Windows Live Messenger conserva anche l'indicatore progressivo di versione: il programma è infatti etichettato 8.0, proseguendo quindi da dove MSN Messenger 7.5 aveva interrotto.

All.jpg

"Evoluzione" sicuramente, ma tutt'altro che "rivoluzione": rispetto al predecessore in effetti le differenze concrete sono davvero pochine, e ancora meno quelle significative. Diamo un'occhiata a cosa c'è di nuovo.

Il marchio "Live" e l'integrazione

Il nuovo Messenger fa dell'integrazione con gli altri servizi Live il principale punto di innovazione: in particolare, il programmino utilizza Windows Live Contacts per mantenere la rubrica di contatti, lo stesso web service sfruttato anche dalla servizio di posta Windows Live Mail e dalla piattaforma di blogging Spaces.

Una sola, unica "agenda" centralizzata per tutti i servizi di comunicazione quindi, che semplifica di molto la gestione dei contatti e, soprattutto, fa si che siano raggiungibili da qualsiasi PC collegato Rete. Di più: la rubrica viene auto-aggiornata non appena i contatti aggiungo nuove informazioni o cambiano qualche dato personale come, ad esempio, l'indirizzo e-mail. Il tutto in modo del tutto trasparente all'utilizzatore.

Profile.jpg

Con qualche cliccata è possibile anche sfruttare il servizio Windows Live Call, che consente di chiamare i telefoni tradizionali in tutto il mondo con la tecnologia VoIP.

Ancora, il programma presenta un box per la ricerca su web che indirizza al servizio Windows Live Search, il nuovo anti-Google di Microsoft e la possibilità di notificare la presenza di nuove e-mail nell'account Windows Live Mail.

Insomma, un vero perno verso tutti i servizi del portale Live.com: Microsoft infatti conta proprio sulla grandissima diffusione del sistemino spara-messaggini per pubblicizzare il nuovo sito di servizi.

Look & Feel

Qualche ritocco secondario anche per l'interfaccia grafica, ora più simile allo stile Aero che vedremo in Windows Vista. Da notare in particolar modo la barra dei menu, occultata ora nel nuovo pulsante alla sinistra dei controlli finestra.

Molto carina anche la possibilità (attivabile o disattivabile a piacere) di visualizzare nella contact list gli avatar degli amici, anche se questa scelta esaurisce rapidamente lo spazio a disposizione in caso siano on-line molti utenti.

User_on-line.jpg

Win_live_call.jpgIl programma è ancora gratuito, sostenuto però dalla consueta dose di pubblicità già vista anche in MSN Messenger 7: un piccolo banner e le varie linguette degli inserzionisti nella finestra principale, un promo testuale nella parte bassa delle conversazioni ed una serie di inviti onnipresenti per scaricare contenuti aggiuntivi a pagamento, quali immagini per lo sfondo, suoni, avatar e quant'altro.

Pronta la guerra a Skype

Come prevedibile Microsoft ha iniziato ad affacciarsi sul promettente mercato del Voice over IP (VoIP): Windows Live Messenger permette infatti di effettuare anche chiamate telefoniche tradizionali, da-PC-a-telefono, oltre alle consuete webfonate gratuite verso altri utenti del servizio.

Le tariffe, 2 centesimi/minuto verso Europa, America, Australia e Asia, attualmente sono in linea con quelle di Skype, con cui sicuramente il nuovo Windows Live Messenger dovrà scontrarsi in modo diretto: se fino ad ora infatti i due spara messaggini hanno mantenuto target differenti (comunicazione vocale per Skype e messaggistica istantanea per Messenger) l'integrazione di Windows Live Call pone il programmino Microsoft in diretta concorrenza con il leader del VoIP.

Pagine
  1. Ed ecco Windows Live Messenger!
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.43 sec.
    •  | Utenti conn.: 104
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 30
    •  | Tempo totale query: 0.27