Punto informatico Network

Canali
20080829212127

Mail alla grande con Thunderbird

08/05/2007
- A cura di
Zane.
Internet - Presentiamo una serie di trucchetti ed alcune estensioni accuratamente selezionate che consentiranno di ottenere il meglio dal celeberrimo programma open per la gestione della posta elettronica.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

thunderbird (1) , mail (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 355 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sono indubbiamenti notevoli i miglioramenti che la versione 2.0 di Thunderbird, rilasciata solo qualche settimana fa, ha apportato al programma. Ora l'uccellaccio di Mozilla ha realmente tutte le carte in regola per candidarsi a degno sostituito di molti mailer in circolazione: il concorrente diretto è sicuramente Outlook Express incluso in Windows XP (ed il relativo Windows Mail presente in Windows Vista), ma.. può davvero la nuova versione rivaleggiare alla pari anche con i prodotti super-accessoriati quali The Bat, Pegasus Mail, Eudora e Mail per Mac?

Preso così com'è, Thunderbird è sicuramente un prodotto valido, ma defìcita (o rende poco accessibili) molte delle funzionalità avanzate che sono invece indispensabili per chiunque lavori seriamente con la posta elettronica. Poco male comunque: basta attingere alle innumerevoli estensioni in circolazione ed a qualche suggerimento per potenziare il programma per avere a portata di click praticamente tutte le funzionalità più importanti viste nei prodotti della concorrenza.

Nota: In questo articolo darò per scontato che abbiate già un minimo di dimestichezza con il programma, quanto basta per ultimare l'installazione e configurare i parametri POP3 ed SMTP in autonomia.

Pronti? Si parte.

Just Portable

Il primo consiglio è quello di sostituire seduta stante l'edizione tradizionale con una edizione "portable", come Thunderbird, Portable Edition (oppure l'italianissimo Mozup). Si tratta di versioni non-ufficiali di Thunderbird appositamente confezionate per poter essere usate senza bisogno di installazione: la cartella del programma contiene sia Thunderbird che le impostazioni ed i messaggi dell'utente, senza lasciare alcuna traccia sul sistema. Personalmente preferisco la versione proposta da PortableApps.com (su cui baso il presente articolo) ma anche MozUp gode di ottima fama.

I vantaggi di questo approccio sono innumerevoli per qualsiasi programma, ma ancor di più per l'applicazione che gestisce la posta elettronica: con Thunderbird, Portable Edition memorizzato su di una chiavetta USB potrete avere sempre con voi tutta la corrispondenza, senza dover impazzire con la sincronizzazione delle cartelle e dei messaggi. Inoltre, anche i (fondamentali!) backup sono infinitamente più semplici.

Una volta scaricato Thunderbird, Portable Edition ed estratto l'archivio in una cartella qualsiasi (essendo "portable" potete appunto spostarlo in seguito dove più vi fa comodo) siete pronti a proseguire. Ancora non avviate niente però!

Importare il profilo esistente

Se già utilizzate Thunderbird 2.0 "versione installabile" e state passando alla "Portable Edition", seguite questa procedura per importare tutte le vostre e-mail, le impostazioni e il file di configurazione per la lingua italiana. Se invece non avete niente da importare.. passate oltre.

Copiate per prima cosa tutto il contenuto della cartella C:\Programmi\Mozilla Thunderbird\ all'interno dell'edizione portatile, e più precisamente in PortableThunderbird\App\thunderbird\, sovrascrivendo tutti i file.

Copiate ora tutto il contenuto della cartella C:\Documents and Settings\VostroNomeUtente\Application Data\Thunderbird\Profiles\default.???\ all'interno dell'edizione portatile, in PortableThunderbird\Data\profile

Avete concluso: potete avviare il programma mediante PortableThunderbird.exe

Tradurre in italiano

Se per qualsiasi motivo Thunderbird dovesse essere visualizzato in inglese, potete localizzare il mailer in italiano salvando dapprima il language pack per il Bel Paese e quindi importandolo mediante Tools->Add-ons->Install. Basta ora riavviare il programma per rendere effettive le modifiche.

Personalizzare i tag predefiniti

Una delle novità più interessanti proposte dalla nuova versione 2.0 è appunto la possibilità di "taggare" i messaggi, ovvero attribuire "etichette" ("tag", in inglese) che ne facilitino in seguito la ricerca. Grazie alle diverse colorazioni assunte dai messaggi "etichettati" in questo modo, è possibile inoltre riconoscere "a colpo d'occhio" a quale contesto appartiene un certo messaggio. Nell'immagine potete vedere come dentro la stessa cartella siano presenti messaggi taggati in modo differente: rosso per il lavoro, verde per i messaggi personali e via dicendo

Tb_tag.gif

Il programma propone dei tag predefiniti: Importante, Lavoro, Personale, Da Fare, In seguito. La prima cosa da fare comunque è riorganizzarli, cercando di creare etichette che possano sopperire al meglio alle singole necessità. Per farlo, portatevi su Strumenti->Opzioni->Visualizzazione->Etichette e utilizzate quindi i tre pulsanti a fianco per aggiungere, modificare, o eliminare le varie etichette disponibili. Personalmente, ho reso disponibili i seguenti tag: Business, Da Ricordare!, MegaLab.it, Personal, To Do, Buona idea!, che possono essere quindi applicati utilizzando la voce Etichette presente nel menu contestuale di ogni messaggio.

Che brutti i messaggi taggati!

Come già avrete intravisto dall'immagine, i messaggi taggati perdono di leggibilità, a causa della discutibile scelta di colorare il testo invece dello sfondo. A risolvere il problema ci ha pensato un appassionato, che ha realizzato una fantastica modifica mediante la quale è possibile colorare lo sfondo del messaggio, lasciando il testo in decisamente-più-leggibile nero.

Label-style.png

Implementare la miglioria in verità non è semplicissimo, ma il gioco vale decisamente la candela: installare per prima cosa l'estensione Stylish e cliccate quindi sulla piccola penna che vedrete in basso a destra nel programma. Da qui, selezionate Gestione stili, cliccate su Nuovo e attribuite un nome a piacere. Nel secondo campo invece dovrete copia-incollare le quattro righe di codice CSS che trovate a questa pagina avendo cura di sostituire al codice-colore proposto nell'esempio (FF9900) quello della vostra prima etichetta: per scoprirlo, potete aiutarvi con la funzione Inserisci->Colore che trovate nella finestra di dialogo dell'estensione Stylish

Pensate sia troppo complicato per una modifica prettamente estetica? Siete sicuramente in buona compagnia.

La cartella virtuale "Da Fare"

"Virtual folder" è la seconda e gustosissima novità proposta da Thunderbird 2.0. Si tratta di fatto di un filtro automatico ed immediato, del tutto simile al meccanismo visto per i file in Windows Vista, che consente di raggruppare "al volo" i messaggi in base ad un determinato criterio, anche se le e-mail rimangono fisicamente in cartelline separate.

Pagine
  1. Mail alla grande con Thunderbird
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.21 sec.
    •  | Utenti conn.: 81
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.06