Punto informatico Network
Canali
20080829223249

Recuperare le versioni precedenti di un file e gestire i punti di ripristino su Windows 7 e Vista

24/10/2012
- A cura di
Tecniche Di Base - Cancellare per errore un file non vuol dire averlo perso per sempre, ci possono venire in aiuto i punti di ripristino di Windows 7 e Vista. Vediamo come utilizzarli.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , punti di ripristino (1) , versioni (1) , punti (1) , recuperare (1) , windows 7 e (1) , file (1) , windows 7 (1) , vista (1) , ripristino (1) , su (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 5 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Ripristino dell'immagine di backup eseguita con appositi programmi o utilizzo dei punti di ripristino di Windows?

Le opinioni si possono dividere, personalmente preferisco clonare un sistema operativo perfettamente funzionante, e configurato, ripristinandolo quando mi serve, altri si trovano bene con i punti di ripristino di Windows. A volte però potrebbe bastare estrarre un singolo file, magari perché l'abbiamo cancellato per errore, da questi punti di ripristino.

Le soluzioni che andremo a vedere valgono per tutte le versioni di Windows a partire da Windows Vista sino alle più recenti.

Ovviamente i punti di ripristino devono essere attivi. Ricordo che per arrivarci, e verificare che siano operativi, dalle Proprietà del sistema andate su Impostazioni di sistema avanzate.

Salva1.jpg

Poi in Protezione sistema, qui potete attivare/disattivare il ripristino configurazione per ogni disco presente nel vostro computer e anche crearne uno nuovo. Da qui, sempre tramite Configura, è possibile anche gestire lo spazio assegnato alla cartella del ripristino della configurazione.

Salva2.jpg

Recuperare la versione precedente di un file

Se cliccate con il tasto destro del mouse su un file, o una cartella, di un disco dove è attivo il ripristino di configurazione troverete la voce Versioni precedenti che corrispondono ai vari salvataggi effettuati.

Cliccando su uno di questi si aprirà una nuova finestra di esplora risorse dove visualizzerete tutto il contenuto del punto di ripristino effettuato in quell'hard disk. Da qui potete copiare un qualsiasi file e rimetterlo nella cartella da cui l'avevate eliminato per errore.

Salva3.jpg

System Restore Explorer

Simile nella funzionalità a quanto abbiamo appena visto è System Restore Explorer, programma gratuito, scaricabile da questo indirizzo, che permette di "montare" (Mount) un determinato punto di ripristino per esplorarlo e copiare i file che ci servono. Alla fine lo dovete "smontare" (Unmount) quando avete terminato di usarlo.

Salva4.jpg

La particolarità di System Restore Explorer è che possiamo cancellare un determinato punto di ripristino, magari perché è danneggiato, e non vogliamo che occupi spazio inutilmente.

Salva5.jpg

Windows non ha una funzione del genere, ma si limita a cancellare i punti di ripristino più vecchi, quando tutto lo spazio destinato al ripristino di configurazione è occupato.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.48 sec.
    •  | Utenti conn.: 25
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 42
    •  | Tempo totale query: 0.04