Punto informatico Network

Canali
20080829210445

Basta un Post-It per scavalcare le protezioni dei CD musicali!

16/07/2002
- A cura di
Leo.
Tecniche Avanzate - Stanchi delle limitazioni imposte dai CD audio protetti? Ecco come aggirare il sistema..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

protezioni (1) , cd (1) , cd musicali (1) , post-it (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 252 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Da qualche tempo a questa parte, il fenomeno della pirateria musicale è in costante crescita e le case discografiche corrono ai ripari inserendo nei loro CD una protezione che, come vedremo, è abbastanza semplice da scavalcare, consentendoci così di creare una copia di back-up per il nostro CD.

Innanzi tutto vediamo quali sono le protezioni che si sono maggiormente diffuse nei CD attualmente in commercio:

Cactus Data Shield: Inserisce all'interno delle canzoni alcuni codici che rendono impossibile la copia, realizzando CD funzionanti solo per pochi secondi.

Key2Audio: Questo tipo di protezione, aggiunge una traccia dati alla fine delle tracce audio che, in questo caso, non vengono modificati. La traccia dati rende impossibile il riconoscimento del CD su lettori CD/DVD normalmente utilizzati nei PC. L'album in nostro possesso utilizzava questo tipo di protezione.

MediaCloqq: Questo sistema utilizza due sessioni per la scrittura del CD, di cui una contiene una tabella dei contenuti modificata e che rende la lettura del CD ai lettori per PC molto difficile, spesso impossibile. Questo sistema spesso compromette il funzionamento dei CD anche in lettori DVD casalinghi.

SafeAudio: Questo sistema modifica le tracce audio inserendo delle "scariche di rumore". I normali lettori CD casalinghi non hanno problemi nella lettura di questo tipo di CD (anche se i puristi del suono affermano una decisa perdita di qualità delle tracce) ma l'estrazione digitale delle canzoni sembra sia decisamente pessima. Abbiamo dedicato un lungo articolo a questo tipo di protezione qualche mese fa.

Dopo questa rapida panoramica sulle protezioni dei CD audio, vediamo com'è possibile superare la protezione "Key2Audio" che ci è capitata sotto mano nell'acquisto di un nuovo CD.

Abbiamo già visto che questo tipo di protezione si basa sull'inserimento di una traccia dati, contenenti dati inconsistenti, subito dopo le normali tracce audio. I normali PC sono in grado di "vedere" solo questo tipo di traccia sul CD e quindi non sono in grado di rilevare il CD all'interno del lettore.

Per superare questa protezione sarà quindi sufficiente nascondere la traccia dati (con un Post-It appunto) e rendere le tracce audio leggibili al PC. Innanzi tutto dobbiamo capire dove comincia la traccia dati. Per fare ciò è necessario piazzare il CD con la parte riflettente controluce e cercare il punto esatto in cui cambia il tipo di riflessione.

Una volta individuato questo punto dovremo preparare un pezzo di nastro adesivo (una parte di Post-It o nastro adesivo giallo, quello che si usa per verniciare casa per intenderci) lungo un paio di centimetri. Adesso misuriamo la distanza del punto dove abbiamo rilevato il cambiamento di riflessione al bordo esterno del CD. Questa misura determinerà la larghezza del pezzo di nastro adesivo che dovremo ritagliare.

A questo punto applichiamo il nastro al CD, avendo cura di cominciare l'applicazione nel punto esatto in cui cambia la riflessione, ponendolo trasversalmente sulla superficie del CD come illustrato in figura.

Sprotezione_CD.gif

A questo punto se abbiamo fatto le cose per bene, inserendo il CD nel PC, saremo in grado di maneggiarlo esattamente come un normale CD audio, potremo quindi salvarne le tracce, copiarlo o semplicemente ascoltarlo dal nostro amato computer.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 98
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.12