Punto informatico Network

Centro sicurezza PC, sicurezza, allarme, allerta, avviso

AVG lancia un falso allarme di sicurezza

21/08/2008
- A cura di
Zane.
Archivio - Il celeberrimo antivirus sbaglia: aaaamond.dll non è un virus, ma un lecito componente del sistema operativo. Che viene comunque messo in quarantena.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

sicurezza (1) , avg (1) , allarme (1) , falsi positivi (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 312 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Ha terrorizzato molti, ma è in realtà un falso allarme quello lanciato dall'antivirus AVG durante la giornata di ieri.

Avg2.jpg

L'aggiornamento delle definizioni antivirali rilasciato nella mattinata di mercoledì 20 agosto (per la precisione, quello etichettato 270.6.6/1623) contiene infatti un errore a causa del quale il popolare antivirus rileva tracce del cavallo di troia denominato Trojan Patched_c.YL nel file aaaamond.dll (presente nel percorso c:\windows\system32\dllcache), e procede, per impostazione predefinita, a spostarlo nella cartella di quarantena

Avg3.jpg

Come detto, si tratta di un allarme fasullo: il file sotto il microscopio è in realtà un componente legittimo di Windows XP, che, stando alle mie prove, viene rilevato come infetto anche su un sistema appena riformattato.

AVG ha comunque rilasciato successivamente un secondo aggiornamento alle definizioni, il 270.6.6.1624, che corregge l'errore e previene appunto la rilevazione errata.

Come riparare

Se siete stati vittime del problema, il file può essere facilmente riportato alla posizione originale seguendo la seguente procedura:

  • Dalla schermata principale di AVG, cliccare Cronologia -> Quarantena Virus
  • Selezionare il file aaaamond.dll
  • Cliccare sul pulsante Ripristina
  • Confermare la volontà di ripristinare il file

In caso invece il file aaaamond.dll fosse stato completamente eliminato, dovrebbe essere possibile recuperarlo dal CD di installazione di Windows lanciando il comando sfc /scannnow da Start -> Esegui, dopo aver inserito il supporto nel lettore CD.

Non è la prima volta che un prodotto antivirus "impazzisce" è attacca il sistema operativo: fra i molti casi, ricordiamo quello che vide protagonista eTrust di Computer Associates e che causò problemi anche maggiori.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.42 sec.
    •  | Utenti conn.: 98
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.25