Punto informatico Network

HD, hard disk, disco fisso, harddisk, hdd

Windows 7 supporterà gli hard disk virtuali

27/05/2008
- A cura di
Zane.
Archivio - Microsoft starebbe assumendo sviluppatori interessati ad implementare il supporto nativo a VHD nella prossima versione di Windows. Nuovi ed promettenti scenari all'orizzonte?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , hard disk (1) , windows 7 (1) , disk (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 231 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Malgrado Microsoft mantenga ancora uno strettissimo silenzio circa i propri piani per Windows 7, il blog I started something ha intercettato un messaggio apparso per qualche ora sulla pagina Microsoft dedicata alle assunzioni che svela, indirettamente, qualche succulenta novità. StartOrb.png

Il blogger Long Zheng avrebbe notato un bando mediante il quale si ricercavano sviluppatori interessati a sviluppo nuove tecnologie da inserire in Windows 7, tese a dotate la prossima versione del sistema operativo più diffuso del supporto nativo al formato Virtual Hard Disk (VHD).

Come noto, VHD è il formato Microsoft impiegato dai programmi di virtualizzazione Virtual PC e Virtual Server per memorizzare tutto il filesystem della macchina virtuale in un solo file .vhd, oltre ad essere impiegato dalla funzionalità Complete PC Backup di Windows Vista.

"In Windows 7, il nostro team sarà incaricato di implementare il supporto nativo alla creazione, montaggio ed esecuzione di operazioni di Input/Output verso hard disk virtuali", si legge nel bando.

Le novità che offrirebbe il supporto nativo a VHD sono sicuramente molto stimolanti per chiunque si occupi di IT. Viene citata ad esempio la possibilità di avviare un Virtual Server direttamente, senza emulazione, in caso di bisogno, oppure l'opzione di realizzare diverse configurazioni ottimizzate per compiti specifici, come un hard disk virtuale dedicato al gaming ed un altro riservato alle attività lavorative.

Ancora: chi lavora in mobilità potrebbe realizzare un solo VHD da montare su sistemi diversi, trovandosi sempre nel proprio ambiente di lavoro abituale indipendentemente dal PC fisico in uso.

Sebbene il blogger abbia rilevato tracce di queste tecnologie già nelle versioni preliminari di Windows 7 oggi disponibili, la possibilità che il supporto a VHD non sia pronto in tempo per il lancio del prodotto (atteso per il 2011) rimangono tuttavia concrete.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.33 sec.
    •  | Utenti conn.: 66
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.16