Punto informatico Network

Contenuto Default

Negli USA esplode la mania degli anticellulari

23/11/2007
- A cura di
Archivio - Si diffonde a macchia d'olio la mania degli anti-cellulari (o anti-squillo), gadget che disabilitano i telefonini di chi ci sta accanto.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

usa (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 138 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

A tutti sarà capitato di cenare, viaggiare o guardare un film sentendo i ripetuti trilli del cellulare del vicino. La cosa non è affatto piacevole e l'Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori (ADUC) ha dichiarato che un siffatto problema sarebbe risolvibile con un pizzico di buon senso in più. Ma l'italiano medio non sembra voler scendere a compromessi e continua imperterrito a far squillare il suo telefonino, infischiandosene del rispetto altrui.Cellulare.jpg

Il Bel Paese, però, non è il solo a lamentare la maleducazione di tale pratica comportamentale. Anche gli statunitensi, infatti, non ce la fanno più a sopportare gli squilli e le conversazioni dei vicini. Tant'è che hanno messo a punto dei gadget che disabilitano tutti i telefonini nel raggio di una decina di metri, lanciando un segale radio così potente da impedire le comunicazioni telefoniche delle persone che si trovano nei paraggi.

Negli USA la mania degli anticellullari, altresì detti antisquillo, si sta diffondendo molto velocemente: secondo le stime del New York Times, le richieste di tali gadget sarebbero nell'ordine delle centinaia ogni mese. I costi partono dai 50 dollari in su, e i modelli più sofisticati (dotati di un raggio d'azione più ampio) possono arrivare a costare fino a centinaia di dollari.

Peccato però che la tecnologia in questione sia illegale. Essa, infatti, limita pesantemente i diritti e le libertà del maleducato conversatore, impedendogli di fare pieno uso del cellulare di sua legittima proprietà.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.39 sec.
    •  | Utenti conn.: 83
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.24