Punto informatico Network

Contenuto Default

Un Angel ci salverà la vita

13/10/2007
- A cura di
Archivio - Angel, il computer anti-alcol, rileva il tracciato alcolico dei passeggeri e, se il conducente ha bevuto troppo, arresta la marcia della vettura.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 98 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Angel, acronimo di ANalyser Gas Expiratory Level, è un piccolo computer che, integrato con i sistemi elettronici di un'auto, è in grado di rivelare se il conducente della vettura abbia fatto abuso di sostanze alcoliche o meno.

L'apparecchio digitale Angel non è che un piccolo robot dotato di sensori, solitamente impiegati nell'ambito della tecnologia di uso militare. Questi sensori "annusano" l'aria e, seguendo il tracciato odoroso dei passeggeri dell'auto, sono in grado di individuare l'eventuale fonte di alcol.1.jpg

Laddove la sorgente di alcol coincida con la persona del conducente, e qualora il tasso alcolico rilevato sia superiore alla norma, i sensori emettono un segnale acustico. Questo suono si traduce in un vero e proprio segnale d'allarme per la centralina della vettura, che di conseguenza rallenta automaticamente e in maniera progressiva, fino ad arrivare a una velocità di 50 km orari.

Nei casi più gravi, la vettura riduce ulteriormente la velocità di marcia fino a fermarsi. A questo punto il computer blocca l'automobile, impedendo così al conducente di rimetterla in moto. Il tutto avviene in un arco di 5-10 minuti circa.

L'idea di creare questo "computer salva vita" è nata dal professor Gianfranco Azzena, chirurgo ferrarese, e dall'ingegner padovano Antonio Gatta. Il progetto è stato finanziato dal Ministero dei Trasporti e dall'Università degli Studi di Ferrara. Angel, che ha visto la luce nei laboratori di ingegneria biomedica dell'ingegner Gatta, verrà presentato il 16 e 17 novembre in occasione di un importante convegno presso il Castello di Ferrara, a cui presenzierà anche il Ministro dei Trasporti Bianchi.

Una invenzione tutta italiana, insomma. Si spera ovviamente che essa serva ad arginare l'allarmante fenomeno della guida in stato di ebbrezza, garantendo una maggiore sicurezza sulle strade per tutti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.45 sec.
    •  | Utenti conn.: 111
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.3