Punto informatico Network

20080829223249

Ad Acer non piace Windows Vista

28/07/2007
- A cura di
Zane.
Archivio - Il boss del gruppo si scaglia contro il nuovo Windows: ha troppi problemi e il mercato ancora non lo vuole.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , vista (1) , windows vista (1) , acer (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 217 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Una presa di posizione davvero netta quella assunta da Acer per bocca del suo presidente Gianfranco Lanci ed immediatamente ripresa dal quotidiano economico Financial Times Deutschland. Windows_vista_home-premium_box.png

Il dirigente del quarto maggiore produttore mondiale di PC ha sparato ad alzo zero sull'ultimo sistema operativo Microsoft, sostenendo che "L'intera industria è insoddisfatta di Windows Vista", soprattutto sul fronte della stabilità e della maturità del prodotto, che spinge un numero considerevole di clienti a richiedere l'installazione di Windows XP anche sui nuovi elaboratori.

In generale, lamenta Lanci, la qualità del prodotto sarebbe talmente bassa da "generare il minor impatto nella vendita di nuovi PC nella storia di tutte le nuove versioni di Windows".

L'amarezza nelle parole di Lanci ha motivazioni prettamente economiche. In molti infatti si aspettavano che la nuova versione di Windows portasse ad una nuova ondata di acquisti in campo hardware, tale da poter rinvigorire un segmento che da qualche tempo a questa parte si sta sicuramente contraendo molto, soprattutto a causa della saturazione del mercato. Così sembra non essere stato, e in molti ("troppi", dal punto di vista di Acer ed altri produttori hardware) non vedono nelle migliorie di Windows Vista una motivazione sufficiente per sostituire del tutto il proprio sistema ed affrontare costi tutt'altro che trascurabili.

La situazione potrebbe migliorare in seguito al primo Service Pack e la conseguente migrazione del più cauto pubblico aziendale, anche se resta da vedere se la percentuale di aggiornamenti sarà in linea con le previsioni...

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 2.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 59
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 1.99