Punto informatico Network

Contenuto Default

OpenDocument è standard ISO

11/05/2006
- A cura di
Zane.
Archivio - Il consorzio ISO ha detto si: OpenDocument è ora uno standard mondiale a tutti gli effetti. Secondo i sostenitori, questo prestigioso riconoscimento potrebbe accelerare la diffusione del formato.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

standard (1) , iso (1) , opendocument (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 143 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Il celeberrimo OpenDocument Format, scelto quasi all'unanimità come formato predefinito per le suite da ufficio open source, ha raggiunto nei giorni scorsi una importantissima certificazione: ODF è stato approvato da International Organization for Standardization (ISO) come uno standard internazionale. Openoffice.gif

OpenDocument, che trova in OpenOffice.org uno dei principali sostenitori, è un formato le cui specifiche sono aperte e liberamente utilizzabili senza pagare diritti di sorta a chicchessia: qualsiasi programmatore può quindi realizzare un software in grado di aprire e creare un documento ODF, permettendo all'utente di scegliere la suite da ufficio che più preferisce, senza costringere all'utilizzo di uno specifico prodotto per gestire il formato (motivo, secondo i sostenitori del formato, della diffusione di Microsoft Office).

L'importanza della consacrazione ISO è altissima per la diffusione del formato all'interno Pubblica Amministrazione: secondo Mario Marcich, Direttore Esecutivo per l'ODF Alliance, questo risultato poterà sicuramente ad un incremento notevole nell'adozione del formato aperto in tutto il mondo, e soprattutto in Europa.

È notizia di questi giorni inoltre che OpenDocument Foundation starebbe lavorando ad un plug-in che consenta a Microsoft Office di aprire e salvare in modo del tutto trasparente anche documenti ODF: il plug-in, fortemente voluto dallo stato del Massachusetts, è stato ceduto solamente alla divisione IT della nazione, ma con tutta probabilità nei prossimi mesi verra reso disponibile liberamente anche via Internet.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.12 sec.
    •  | Utenti conn.: 107
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0