Punto informatico Network
Canali
20130120185422_1017748538_20130120185416_473678502_contenuto.png

Primi passi con Arduino: Invio/Ricezione valori da seriale

29/01/2013
- A cura di
Hardware & Periferiche - In questo tutorial affronteremo la questione della lettura / invio di valori tramite porta seriale attraverso il microcontrollore Arduino.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

porta (1) , seriale (1) , arduino (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 18 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Una delle prime cose che si possono fare, dopo aver conosciuto le basi della schedina di sviluppo, è senz'altro il trasferimento di dati da e verso Arduino.

Il monitor seriale

Prima di tutto cerchiamo di prendere confidenza con l'interfaccia seriale: il software di Arduino mette a disposizione, di default, quello che si chiama "monitor seriale", attivabile dall'icona visibile nell'immagine.

Arduino_serial.png

Una volta cliccata l'icona, dovrebbe comparire una finestra di questo tipo. Questo è come si presenta il monitor seriale:

SerialMonitor.PNG

Diamo fuoco alle polveri!

Bene, per iniziare dobbiamo anzitutto caricare lo sketch all'interno del microcontrollore. Per farlo, copiamo il codice sottostante all'interno della IDE di Arduino e ne eseguiamo l'upload.

Lo sketch

Realizziamo il circuito

Una volta caricato lo sketch, non resta che eseguire gli opportuni collegamenti. Nel nostro caso ci serviremo di un LED per visualizzare il risultato dei nostri input da tastiera. Per connettere un LED, basta semplicemente tenere d'occhio il catodo e l'anodo (visibili in figura). L'anodo rappresenta, infatti, il terminale più lungo, che indica il polo positivo (nel circuito indicato col filo di color rosso) mentre il catodo, più corto, rappresenta il polo negativo.

N.B. nel caso in cui non sia possibile identificare la polarità del LED perché catodo e anodo hanno la stessa lunghezza, basta fare attenzione alla tacca presente sul bulbo del LED; essa indica, nella parte in cui è posizionata, il catodo, ovvero il polo negativo (filo nero nello schema).

LED.png

Vista breadboard

Arduino.JPG

Ultimati i collegamenti, non resta che testare il funzionamento del circuito. Per farlo, apriamo la console (come mostrato precedentemente), scriviamo all'interno dell'area di testo la lettera a e premiamo INVIO. Se il circuito è stato impostato correttamente, dovremmo poter vedere il LED accendersi. Per spegnerlo, basta riscrivere nella console la stessa lettera e il LED dovrebbe spegnersi.

Bene, il nostro tutorial si conclude qui. Arrivederci al prossimo!

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 32
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 52
    •  | Tempo totale query: 0.1