Punto informatico Network
20101118223653_1595065144_20101118223628_1689830457_Adobe_Flash_Player_icon.png

Flash Player 11 beta supporta i sistemi operativi a 64 bit

15/07/2011
- A cura di
Zane.
Internet - La nuova generazione del player multimediale di Adobe introduce un ampio ventaglio di nuove caratteristiche. La più importante è però l'attesissimo supporto nativo a Windows, Linux e Mac OS X nelle compilazioni a 64 bit.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , flash (1) , player (1) , beta (1) , supporta (1) , bit (1) , flash player (1) , 64 bit (1) , 11 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 12 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Buone notizie per tutti coloro che desiderino impiegare in pianta stabile un browser web a 64 bit. Adobe ha reso disponibile giovedì una compilazione beta di Flash Player 11.

La lista delle novità è piuttosto ricca: si parla delle API Stage3D per la realizzazione di contenuti riproducibili grazie all'accelerazione della GPU, nuovi metodi grafici, codifica G.711 per la telefonia tramite VoIP, H.264 per la videoconferenza ed una pletora di strumenti addizionali per gli sviluppatori, come il parser JSON ed un gestore della memoria rivisto.

Ma la caratteristica più attesa dal grande pubblico è indubbiamente il supporto nativo ai programmi per architettura x64 sotto Windows, Linux e Mac OS X.

Questo significa che, installando il plug-in sul sistema, sarà finalmente possibile visualizzare i filmati e le animazioni erogati tramite tecnologia Adobe anche con un navigatore a 64 bit.

In precedenza, il pubblico era costretto a ripiegare sui browser a 32 bit tutte le volte che si rendeva indispensabile il supporto a Flash. Tale scocciatura, come evidente, è indubbiamente uno dei principali freni alla diffusione delle edizioni x64 dei programmi per il web.

Sebbene i benefici concreti siano marginali, la mossa di Adobe permette finalmente agli interessati di scegliere la compilazione preferita con maggiore libertà.

Flash Player 11 può essere scaricato partendo da qui. Il setup per sistemi operativi x64 si occupa automaticamente di installare sia la versione a 32 bit, sia quella a 64 bit.

Gli utenti Windows devono però sincerarsi di scegliere opportunamente il pacchetto for Internet Explorer only in caso desiderino il plug-in compatibile con il browser "di serie", oppure for all other browsers per i software concorrenti (fra i quali, di fatto, Firefox è l'unico disponibile).

La release finale arriverà, presumibilmente, sul finire dell'estate.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.15 sec.
    •  | Utenti conn.: 46
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0