Punto informatico Network
20090618161937_186643351_20090618161925_1968636304_MySpace_logo.gif

MySpace è prossimo alla chiusura?

09/11/2010
- A cura di
Zane.
Internet - Il capostipite dei social network moderni fatica a generare profitti. L'ultimatum di News Corp.: "le perdite non sono sostenibili".

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

myspace (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 3 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

C'era una volta MySpace, un fenomeno mondiale capace di raccogliere, in pochissimi anni da lancio, oltre 66 milioni di utenti.

Poi è arrivato Facebook, e, con esso, i guai. La creatura di Mark Zuckerberg ha infatti causato un'emorragia continua di utenti a MySpace, costantemente incapace di rispondere in maniera efficace.

Una situazione di affano che, ha spiegato The Guardian, non sarà ancora sovvenzionabile a lungo. Chase Carey, presidente di quella News Corp. che dal 2005 detiene la proprietà di MySpace, ha infatti dichiarato apertamente che le perdite registrate dal portale "non sono né accettabili né sostenibili".

Il numero uno di News Corp. non ha nascosto che il sito è considerato al momento "un problema" dal management: "i risultati di traffico non stanno andando nella giusta direzione", ha confermato Carey, anticipando che le prestazioni del sito verranno ora valutate "in trimestri, non in anni".

MySpace ha provveduto, sul finire di ottobre, ad una profonda trasformazione: abbandonata ogni speranza di rivaleggiare con un leader da oltre 500 milioni di utenti registrati come Facebook, la versione americana del socio-portale si propone ora come un contenitore di video, musica, games ed altre risorse inerenti il mondo dell'intrattenimento digitale

MLIShot_3.jpg

Se questo sarà sufficiente a guarire un MySpace ormai morente resta ancora da vedere: le previsioni, in una rete in cui YouTube la fa da padrone la concorrenza dei video-siti in generale abbonda, non sembrano comunque troppo incoraggianti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 37
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.1