20081023095933_353237171_20081023095917_1895410644_008479-flash_player_10.jpg

Adobe aggiorna Flash Player in tutta fretta (patch disponibile)

06/11/2010
- A cura di
Zane.
Sicurezza - La correzione per la gravissima vulnerabilità rintracciata nel popolare plug-in è stata finalizzata con quasi una settimana d'anticipo.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

flash (1) , adobe (1) , player (1) , flash player (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 15 voti

Sul finire della settimana scorsa, Adobe metteva in guardia gli utenti di Flash Player ed Adobe Reader: una nuova debolezza rintracciata nei popolarissimi software gratuiti consentiva di violare i sistemi dei naviganti che incappassero semplicemente in una pagina web studiata ad hoc.

Il gruppo ha annunciato ieri che la correzione incaricata di epurare dal difetto Flash Player 10 per Windows, Mac e Linux è stata finalizzata e sarà messa a disposizione durante la giornata di oggi, 4 novembre, a questa pagina.

Adobe ha confermato la disponibilità dell'aggiornamento: le versioni corrette portano il progressivo 10.1.102.64 per quanto riguada il ramo più recente e 9.0.289.0 per l'edizione precedente. L'update dovrebbe essere distribuito tramite la funzionalità di aggiornamento automatico a partire da queste ore. Chi non volesse attendere, può procedere al download manuale: Flash Player 10.1.102.64 oppure Flash Player 9.0.289.0. La versione di Flash attualmente in uso può essere verificata facilmente da questa pagina.

Adobe non ha spiegato i motivi che l'hanno indotta ad anticipare la data di pubblicazione rispetto al 9 novembre precedentemente comunicato: tuttavia, pare evidente che il significativo numero di attacchi già perpetrati sfruttando la debolezza abbia giocato un ruolo fondamentale nell'accelerare i tempi.

Rimangono invece immutate le date previste per l'aggiornamento della declinazione per Android di Flash Player (9 novembre) e di Adobe Reader 9 (15 novembre).

Se ben poco si può fare nell'attesa per proteggere il proprio smartphone, gli utenti del popolare lettore di PDF possono arginare il difetto cancellando il file authplay.dll come descritto in precedenza.

Curioso notare che, per una volta, le vecchie compilazioni del ramo 8 di Adobe Reader sono immuni dal problema.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.26 sec.
    •  | Utenti conn.: 36
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.14