Domande & Risposte
Wireless, onde, competura, segnale

Qual è il livello di privacy in una rete wireless pubblica?

30/03/2011
- A cura di
Internet - La nostra riservatezza può essere a rischio se ci agganciamo ad una rete pubblica senza fili?

Correlati

  Nessun contenuto correlato disponibile

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

 

Ciao a tutti.

La rete wireless della mia università non è protetta ed è possibile collegarsi liberamente all'interno dell'ateneo.

Ogni volta che mi collego però mi spunta un messaggio che recita: "Le informazioni inviate attraverso questa rete potrebbero essere visibili ad altri utenti".

Cosa significa?

C'è il rischio che qualcuno possa visualizzare ciò che faccio quando sono connesso (siti, password, documenti del PC)?

Come posso fare per tutelarmi?

C'è un modo per collegarsi senza essere visibili?

Grazie.

Lord.

 
Domanda posta da Lord Daz
Per MegaLab.it, risponde Palpas

Il messaggio che ti spunta serve solamente ad informarti che tutte le comunicazioni con quella rete sono in chiaro e, nel caso che qualche malintenzionato abbia attaccato la LAN (per poi sniffare il traffico di rete), le tue comunicazioni possono essere intercettate.

Per scoprire se qualcuno si sta intrufolando nel tuo traffico di rete basta fare un Arpscan e vedere se ci sono stessi indirizzi MAC per più IP.

Se sei paranoico, oppure devi essere sicuro della riservatezza delle tue comunicazioni, puoi appoggiarti su un server SSH criptato.

Inoltre...

By Al3x

Le connessioni via http tra client e server avvengono in chiaro e non c'è nulla che puoi fare se non privileggiare i siti che supportano https.

In alternativa, se temi che chi gestisce la rete dell'ateneo possa monitorare il tuo traffico, puoi affidarti a soluzioni tipo Tor (sempre che non abbiano chiuso le porte necessarie per questo tipo di comunicazioni; anche queste però richiedono che ci si fidi di chi gestisce i nodi, quindi, vedi tu).

Ad ogni modo, l'uso di software e tool, che potrebbero allarmare eventuali sistemi di IDS (Intrusion Detection System), ti metterebbero nella posizione di essere visto come un intruso dalle cattive intenzioni.

Per cui, occhio a non impiegare programmi che fanno uso di arp poisoning, ping sweep o similari.

In poche parole se fossi il gestore della rete e rilevassi i tipi di attività descritti sopra, bannerei immediatamente il relativo MAC address.


 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.7 sec.
    •  | Utenti conn.: 57
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 45
    •  | Tempo totale query: 0.54