Punto informatico Network

20090118153605_1320141529_20090118153540_16246290_Windows_Live_Mail_logo.png

Windows Live Hotmail consente l'accesso via POP3

19/01/2009
- A cura di
Zane.
Internet - Gestire la propria posta elettronica Hotmail anche mediante un tradizionale programma desktop è ora possibile per tutti.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , hotmail (1) , live (1) , windows live (1) , accesso (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 213 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

La possibilità di accedere mediante protocollo POP3 alla propria casella di posta elettronica ospitata presso Hotmail o Windows Live è sempre stata riservata ai sottoscrittori paganti. Da qualche giorno a questa parte però, Microsoft ha esteso a tutti i possessori di un indirizzo@Hotmail oppure@live la possibilità di gestire la propria posta elettronica utilizzando POP3, e quindi, leggere e scrivere e-mail mediante un tradizionale mailer per desktop.

L'annuncio è stato veicolato da un post apparso sul blog ufficiale del team Windows Live, congiuntamente ai parametri per configurare il proprio programma di posta elettronica:

  • Server POP3: pop3.live.com
  • Porta POP: 995
  • POP TLS/SSL: Si
  • User: nome@Hotmail.com (.it, se ci si è registrati presso il sito italiano), oppure nome@live.com (oppure .it)
  • Password: la stessa utilizzata precedentemente per l'accesso alla webmail ed a Windows Live Messenger
  • Server SMTP: smtp.live.com
  • Porta SMTP: 25
  • Autenticazione necessaria: Si

La pagina di riferimento per i parametri d'accesso è questa.

Luci, ombre e... provider

Interessante sottolineare alcuni importanti dettagli.

Innanzitutto, l'accesso è crittografato mediante protocollo TLS/SSL: questo significa che i dati scambiati tra il mailer e il server sono inaccessibili da un eventuale cracker "in ascolto": una saggia decisione, data la diffusione ormai capillare delle reti wireless.

In seconda battuta, è importante ricordare che numerosi provider (soprattutto in Italia) non consentono di stabilire connessioni alla porta 25 utilizzata dall'SMTP: il nobile scopo è quello di limitare lo spam generato dalle botnet. In questa circostanza però, la cosa diviene un problema: accedendo ad Internet mediante uno di questi fornitori di connettività, non sarà infatti possibile sfruttare il servizio SMTP offerto da Microsoft.

Non ci si può esimere dal notare infine che il protocollo POP3 è ormai considerato obsoleto da molti: ancora nessuna notizia comunque circa la possibilità di accedere ad Hotmail mediante il più moderno IMAP.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.39 sec.
    •  | Utenti conn.: 110
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.24