20090803153637_224208902_20090803153618_294651725_genuine.png

Il crack per Windows 7 SP1 è già disponibile

03/08/2010
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - La versione aggiornata di un "activation exploit" piuttosto noto è ora in grado di attivare anche una copia di Windows 7 aggiornata con il Service Pack 1. La prova diretta lo dimostra: il tool funziona come previsto.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

sp1 (1) , windows (1) , crack (1) , windows 7 (1) , windows 7 sp1 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4.5 calcolato su 44 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

La notizia che il primo Service Pack per Windows 7 veicolerà anche la patch anti-pirati KB971033 non pare aver scoraggiato gli hacker interessati a debellare il meccanismo di attivazione del sistema operativo.

La più recente versione del crack chiamato Windows 7 Loader è infatti stata espressamente realizzata allo scopo di scavalcare anche il nuovo sistema di protezione, consentendo così di aggiornare senza alcun effetto collaterale anche le copie piratate di Windows 7

MLIShot_1.jpg

Il programma è stato avvistato da alcuni giorni su vari siti undeground della rete e fra le pagine dei più popolari portali dedicati alla condivisione via P2P.

Una prova condotta su un sistema di test ha mostrato che, effettivamente, il tool mantiene le promesse.

La macchina virtuale utilizzata per la prova, governata da una copia non-attivata di Windows 7 Ultimate a 32 bit e quindi aggiornato con la versione "beta 1" del Service Pack, è stata correttamente attivata tramite Windows 7 Loader ed ha potuto poi superare anche la verifica di autenticità Windows Genuine Advantage (WGA)

MLIShot_2.jpg

Invero, vi è da dire che, sebbene questa versione di Windows 7 Loader sia, probabilmente, la prima ad essere espressamente compatibile con Windows 7 SP1, sono numerosi i crack studiati originariamente per la release sprovvista di Service Pack che continuano ad operare correttamente anche su un sistema aggiornato a SP1 beta.

Resta ora da vedere come reagirà Microsoft: l'update KB971033 è infatti dotato di un meccanismo di auto-aggiornamento periodico che, almeno sulla carta, potrebbe avere le capacità per debellare in un secondo momento tutti i metodi di attivazione illeciti.

Sia come sia, i pirati possono dormire sonni tranquilli per il momento: la compilazione definitiva di SP1 non verrà infatti completata e distribuita al grande pubblico prima della fine dell'anno corrente o dei primi mesi del 2011.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2014 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.13 sec.
    •  | Utenti conn.: 48
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0