Punto informatico Network

Canali
HD, hard disk, disco fisso, harddisk, hdd

L'utility SUBST di Windows

10/12/2008
- A cura di
Trucchi & Suggerimenti - È possibile associare una cartella ad una lettera di unità, come se fosse un hard disk. Bastano pochi passaggi e il gioco è fatto.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , utility (1) , virtual drive (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 369 voti

Aggiunto metodo automatico.

A volte può risultare utile accedere ad una cartella direttamente da Risorse del Computer, come se fosse un nuovo hard disk. Ciò è possibile tramite l'utility a riga di comando SUBST.

Rendiamoci subito conto di cosa faremo:

Risorse del Computer PRIMA:

Prima.jpg

Risorse del Computer DOPO:

Dopo.jpg

Bene, adesso siamo pronti per iniziare.

Apriamo il prompt dei comandi.

Se siamo su sistemi operativi precedenti a Windows Vista, andiamo su Start -> Esegui e digitiamo "cmd", quindi premiamo OK.

In alternativa, possiamo cliccare sul logo di Windows Vista (Start), digitare "cmd" nella casella di testo Inizia ricerca, per poi fare click sul programma che appare (ha un'icona scura).

Si aprirà il prompt dei comandi.

Per creare una nuova associazione, usiamo il comando SUBST, quindi scriviamo:

subst X: MiaCartella

Dove, al posto di X, metteremo la lettera di unità da creare, e, al posto di MiaCartella, digitiamo un percorso valido.

Attenzione! Se il percorso contiene uno o più spazi, racchiuderlo tra virgolette!

Ecco la riga che ho utilizzato per l'esempio precedente:

0001.jpg

Ora, se proviamo a fare doppio click sulla nuova unità apparsa in Risorse del Computer, verremo inviati alla cartella che abbiamo scelto, come se fosse un collegamento.

Per eliminare l'associazione creata, basta digitare subst X: /D, dove, al posto di X, mettiamo la lettera dell'unità che abbiamo creato; nel mio caso metterò H.

Quando si accende il PC...

Tuttavia, ad ogni avvio del PC, dobbiamo ricreare l'associazione manualmente, in quanto essa non viene mantenuta da Windows.

Per risolvere questo piccolo problema, basta creare un file batch da inserire nella cartella Esecuzione Automatica raggiungibile dal menu Start.

Ecco un veloce esempio da adattare:

Il file va salvato con estensione .bat e, per farlo, basta il blocco note.

Pagine
  1. L'utility SUBST di Windows
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.4 sec.
    •  | Utenti conn.: 97
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 25
    •  | Tempo totale query: 0.22