Punto informatico Network

Canali
20080829205716

Windows Media Player 8

16/03/2001
- A cura di
Zane.
Archivio - Windows Media Player 8: un nuovo formato per l'audio: MP3 destinato a soccombere?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 265 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Ply.gif Sembra solo ieri che l'MP3 ha rivoluzionato il nostro modo di intendere la musica, con tutto quelle che ne consegue. Grazie agli innovativi algoritmi introdotti, l'MP3 ha permesso di ridurre la grandezza dei file audio in maniera paurosa, permettendone perfino lo scambio attraverso Internet. Ma questo è successo circa tre anni fa e nel frattempo le tecnologia sono migliorate, nuove imprese si sono affacciate sul mercato e Microsoft non è da meno. Se i primi tentativi di intaccare la popolarità e la qualità dell'MP3 sono stati a dir poco ridicoli, ora Microsoft ce l'ha fatta: è di poche settimane l'uscita di un prodotto rivoluzionario, il nuovo formato Windows Media Audio, arrivato alla versione 8, che ci ha lasciati a dir poco sbigottiti: grazie a un piccolo encoder gratuito, scaricabile dal sito Microsoft o dalla nostra sezione download, è possibile arrivare ad una qualità vicina a quella del CD Audio con un bitrate di soli 48 Kbs, mentre l'MP3 abbisogna di almeno 128 Kbs.

Microsoft sbandiera inoltre superiori capacità di compressione anche per quanto riguarda il video: su questo versante il prodotto è però poco performante, perdendo nettamente il confronto con il "vecchio" DivX

8enc.gif Il programma che permette l'encoding si chiama "Windows Media 8 Encoding Utility" e funziona per il momento solamente a riga di comando, come prompt da DOS. È da sottolineare che quella che abbiamo testato è una versione beta ed è quindi possibile che le performance vengano ulteriormente migliorate quando verrà rilasciata la versione definitiva del prodotto. Scontata è l'adozione di una GUI in stile Windows per la versione definitiva.

La guida in linea è ben realizzata, molto completa e chiara, anche se non di facilissima comprensione per chi non conosce l'argomento.

Sul fronte della compatibilità, sono rimasto abbastanza stupito nel notare che il formato wma è supportato da quasi tutti i programmi che gestiscono MP3, fra cui Winamp (solo versione2.70 o superiore e a patto che sia installato il codec Windows Media Audio in fase di setup) e Nero burning ROM (versione test: 5.2). Il Wm8 è supportato inoltre da molti lettori MP3 portatili a patto di aggiornare il firmware, messo liberamente a disposizione sul sito dei produttori. In particolare, per le nostre prove abbiamo utilizzato un Diamond Rio 500, 64 MB di memoria che, grazie all'aggiornamento del firmware alla versione 2.15, ha risposto molto bene, permettendoci di caricare circa 45 canzoni contro le abituali 18 consentite dal formato MP3.

Double.jpg

L'unico neo di questa applicazione è l'impossibilità, almeno per il momento, di convertire direttamente dal formato MP3. Per ottenere la vostra discoteca in Wm8 (cosa che tra l'altro io ho già fatto), dovrete quindi passare per il formato Wave (lo stesso Winamp permette questa semplice operazione). Una volta fatto ciò, potete usare il programma. Consiglio di nuovo Gui programmata da me.

A parte alcune piccole imperfezioni, che sicuramente verranno risolte al rilascio della versione definitiva, già da questa beta possiamo osservare un ottimo programma, con livello di compressione veramente superiore all'MP3 e che merita almeno una prova: noi le abbiamo già fatte e le mettiamo a disposizione dei lettori.

Le nostre prove

Ma "di quanto" riduce le dimensioni dei file preservandone la qualità? Beh, secondo i nostri test, il migliore rapporto qualità/dimensioni si ottiene producendo un wma (questa l'estensione dei file creati mediante il Windows Media Audio 8 Encoder) con un bitrate di 48 Kbs, 44100 di Sampling Rate, 2 canali: per gli utenti avanzati sarà piuttosto facile utilizzare i parametri per definire tali settaggi mentre per gli amici più pigri o meno esperti ho preparato una comodissima GUI, la trovate nella nostra sezione download.

Ma, come si dice, "un immagine vale più di mille parole" ed eccovi quindi alcuni screenshots: quello sulla sinistra (fig.1) è la mia cartella in formato MP3, campionata a 96 kbs, mentre quella sulla destra (fig.2) è la stessa cartella ricompressa in Wm8 (bitrate di 33 Kbs, 44100 di Sampling Rate, 2 canali)

<table align="center"><tr><td>Fig1.jpg</td><td>Fig2.jpg

</td></tr><tr><td>Fig.1: la cartella in MP3</td><td>Fig. 2: La cartella in WMA</td></tr></table>

Come potete notare c'è una differenza di 653 MB.

Abbiamo voluto controllare anche la qualità: abbiamo dapprima usato la matematica scienza dell'"ascolto a orecchio", da cui non abbiamo potuto notare alcuna rilevante perdita di qualità. L'unica differenza notata è un leggero cambiamento dei toni alti, leggermente più "artificiali".

Abbiamo poi analizzato la forma d'onda della stessa canzone, una in formato non compresso (fig.3) l'altra in wma (fig. 4)

Graphwav.jpg

Figura 3

Graphwma.jpg

Figura 4

Come potete notare il nuovo formato Microsoft opera profondi tagli sia sulle frequenze alte che su quelle basse.

Da elogiare quindi l'ottimo lavoro compiuto degli ingegneri di Redmond, che hanno creato un algoritmo che riesce a tagliare molte frequenze con una perdita di qualità assolutamente accettabile.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.16 sec.
    •  | Utenti conn.: 109
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0