Punto informatico Network

Sound, suono, suoni, audio, note, musica

Kid Rock dichiara: "Scaricate la mia musica illegalmente"

25/06/2008
- A cura di
Archivio - Un modo bizzarro per boicottare iTunes Store, tuttavia il suo singolo è venduto ad un prezzo maggiorato proprio sullo Store gestito da Apple...

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

musica (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 193 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

"I don't mind people stealing my music, that's fine. But I think they should steal everything." (trad. "Non mi interessa della gente che ruba la mia musica, mi sta bene. Ma penso che dovrebbero rubare di tutto.")

Kid_Rock.jpgQuelle che avete appena letto sono le dichiarazioni rilasciate da Kid Rock BBC.

Robert James Ritchie, questo è il suo vero nome, è noto in Italia praticamente solo per il burrascoso matrimonio con la prosperosa ex bagnina di "Baywatch" Pamela Anderson e per il video hard girato e diffuso per il web sempre con protagonista la stessa Anderson, ma negli U.S.A. è un artista con un discreto successo (21 dischi di platino).

Rock inoltre lascia intendere anche che è già abbastanza ricco, e preferisce "vendere" la sua musica nei concerti, anziché nei negozi o su Internet, perché Apple (con iTunes n.d.r.) e le case discografiche pagano troppo poco gli artisti. In sostanza, piuttosto che guadagnare poco dalla vendita dei suoi album, preferisce regalarli ai suoi fan o lasciarglieli scaricare tramite peer to peer.

Il ragionamento in effetti non fa una piega, gli artisti praticamente guadagnano molto più sui concerti che non sulla vendita dei dischi, che al contrario ingrassa le etichette discografiche. Peccato però, che in seguito a queste belle parole, il suo ultimo singolo sia regolarmente in vendita su iTunes Store, ad un prezzo maggiorato (1.49€ contro i consueti 0.99€).

Apple dal canto suo può tranquillamente ignorare il boicottaggio del Rocker americano, infatti nei giorni scorsi ha comunicato di aver superato la soglia dei 5 miliardi di brani venduti nel suo iTunes Store, di cui 1 solo negli ultimi 4 mesi appena trascorsi, diventando così il primo rivenditore di brani musicali negli Stati Uniti.

C'è anche da sottilineare come Apple nei giorni scorsi abbia inaugurato una sezione speciale del suo popolare Store, dedicato ai gruppi Heavy Metal, dove è possibile acquistare con prezzi scontati alcuni "must" del genere, come Sepultura, Motorhead, Slayer, Korn, Manowar e tanti altri ancora, escluso naturalmente il "povero" Kid Rock.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.44 sec.
    •  | Utenti conn.: 80
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.23