Punto informatico Network

20081022222255_1611985231_20081022222238_1475510705_XBUGS INCHWORM.png

Sembra Polizia di Stato... ma è un virus!

18/05/2007
- A cura di
Zane.
Archivio - No, "Prisco Mazzi" non vi ha "pizzicato" a scaricare illegalmente MP3: l'e-mail è falsa, ed è solo l'ennesimo tentativo di installare virus sul vostro PC.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

virus (1) , polizia (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 200 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sono molti, moltissimi gli italiani che in questi giorni stanno ricevendo una minacciosa e-mail apparentemente proveniente dal capitano Prisco Mazzi Polizia di Stato, che informa di aver "pizzicato" l'utente a scaricare illegalmente materiale coperto da diritto d'autore.

Questo il testo completo, errori di battitura e pessimo italiano compresi (i codici riportati variano comunque da messaggio a messaggio):

Avviso

Sono capitano della polizia Prisco Mazzi. I rusultati dell'ultima verifica hanno rivelato che dal Suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d'autore e sono stati scaricati i file pirati nel formato MP3. Quindi Lei e un complice del reato e puo avere la

Responsabilita amministrativa.

Il suo numero nel nostro registro e 00098361420.

Non si puo essere errore, abbiamo confrontato l'ora dell'entrata al sito nel registro del server e l'ora del Suo collegamento al Suo provider. Come e l'unico fatto, puo sottrarsi

Alla punizione se si impegna a non visitare piu i siti illegali e non trasgredire i diritti d'autore.

Per questo per favore conservate l'archivio (avviso_98361420.zip parola d'accesso: 1605) allegato alla lettera al Suo computer, desarchiviatelo in una cartella e leggete l'accordo

Che si trova dentro.

La vostra parola d'accesso personale per l'archivio: 1605

E obbligatorio.

Grazie per la collaborazione.

Si tratta in realtà di un mero espediente di ingegneria sociale per indurre l'utente ad aprire l'allegato, sulla scia tra l'altro del noto caso che tiene banco in questi giorni. L'e-mail è fasulla, e contiene un programma malevolo: nello specifico, si tratta di un downloader che scarica a propria volta un trojan horse, mediante il quale il cracker può guadagnare il pieno controllo del sistema da remoto. Questo il responso dell'analisi di Virus Total:

Polizia.gif

Se avete ricevuto il messaggio sarà sufficiente eliminarlo tout court. Se avete già aperto l'allegato invece, avete un problema da risolvere: assicuratevi di modificare le password importanti al più presto (accedendo però da una macchina non compromessa), e fate quindi un giretto nel canale sicurezza per le guide alla rimozione del malware.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.39 sec.
    •  | Utenti conn.: 126
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.22