Punto informatico Network
20081010024738_1772318305_20081010024733_1890139695_opera.gif

Opera arriva a 9.2

16/04/2007
- A cura di
ssjx.
Archivio - Rilasciata la nuova versione del browser norvegese che promette di sbalordire ancora una volta utenti e concorrenti.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

opera (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 1292 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

In un momento in cui l'ormai leggendaria Browser War (capitolo II) si fa sempre più accesa, Opera Software annuncia il rilascio di una nuova versione del suo browser per piattaforme desktop che arriva così alla versione 9.2.

Geloso della sua fama di browser più rivoluzionario in circolazione, Opera non si limita a correggere i vari bug di sicurezza scoperti, ma tenta ancora una volta di non deludere i suoi fedelissimi utenti introducendo anche in questa versione alcune interessanti novità.

Fra tutte spicca ovviamente il nuovissimo Speed Dial (o Accesso Rapido come è stato ribattezzato nella versione italiana) tanto decantato dai suoi creatori e, soprattutto, dallo stesso CEO di Opera ASA Jon von Tetzchner, che lo descrive come "un nuovo modo per accedere ai propri siti web preferiti a cui nessuno saprà più rinunciare".

Ed effettivamente c'è da dire che l'idea si rivela più che buona. Da un'attenta analisi si può infatti notare come attualmente ogni utente, nella sua quotidiana esperienza sul web, visiti costantemente solo un piccolo gruppetto di siti preferiti (mediamente 5 o 6), mentre il resto dei suoi segnalibri viene aperto solo occasionalmente.

Speeddial.jpgEd ecco dunque che entra in scena il nuovo Speed Dial che, da una comoda schermata, permetterà di accedere alla prima categoria di siti in modo facile e veloce.

Al posto della canonica scheda vuota, Opera presenterà ora una schermata con nove miniature, aggiornate in tempo reale e liberamente modificabili, dei propri siti preferiti. Basterà quindi selezionarli per accedervi con un solo click del mouse.

Ma dalle prove fatte la nuova funzione si presta anche ad altri utilizzi, come tener d'occhio da una sola schermata i propri siti e forum preferiti e accedervi in caso di aggiornamenti. Per meglio comprenderne il funzionamento è stato anche creato un filmato introduttivo che ne illustra il funzionamento mentre qui è possibile trovare qualche screenshot.

Altra importante novità è poi l'introduzione della tanto attesa Web Developer Console, strumento indispensabile per qualsiasi sviluppatore web e che finalmente approda anche sul piccolo browserino norvegese dopo anni di pressanti ed incessanti richieste. Per quanto sia da ammettere come questo nuovo strumento, interamente basato su Javascript, non raggiunga ancora i livelli del DOM Inspector e della Web Developer Toolbar presenti in Firefox, rappresenta comunque un'ottima soluzione per la stragrande maggioranza degli utenti. Considerando poi che i lavori su questa applicazione sono tutt'altro che finiti e che molte sono le features già in attesa di essere implementate dagli sviluppatori, non si può che essere ottimisti.

Ma i miglioramenti non si fermano certo qui. Tra le piccolezze a cui non si riesce però a rinunciare una volta provate segnalo la possibilità di effettuare ricerche direttamente dalla barra degli indirizzi e una nuova impostazione delle miniature generate puntando il mouse sopra una scheda, che adesso risultano più grandi e accompagnate solo da titolo e indirizzo della pagina.

Sul fronte pratico faccio anche notare come la navigazione su svariati siti adesso risulti realmente migliorata e la fruizione di popolari portali come YouTube o Flickr Organizer e relativi contenuti sia perfetta in ogni dettaglio.

Di gran lunga migliorato poi il supporto al plug-in Flash 9, specie sulle piattaforme Linux che da tempo lamentavano problemi e incompatibilità. Inoltre Opera 9.2 risolve anche i fastidiosi crash del browser manifestatisi su tutti i sistemi del pinguino in seguito all'aggiornamento di libX11.

Altra importantissima notizia è poi il rilascio di Opera 9.2 anche come pacchetto .6 ppc. In pratica sarà ora possibile installare Opera persino sulla PlayStation 3 di Sony a patto che vi sia ovviamente stato installato Linux.

PS3.jpg

Infine è da segnalare come Yahoo!, dopo aver soffiato a Google l'ambita carica di search engine predefinito nei browser per piattaforme mobili made in Oslo, abbia ora strappato al concorrente anche quest'ultima fetta di mercato presentandosi, per impostazione predefinita, come il nuovo motore di ricerca integrato nello Speed Dial.

Per avere il changelog completo tradotto in italiano vi rimando al sito di supporto OperaZone.it, mentre per il download, che ricordo essere importantissimo trattandosi di una security release, questo è l'indirizzo da cui potrete scegliere la versione da scaricare.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.19 sec.
    •  | Utenti conn.: 29
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 42
    •  | Tempo totale query: 0.05