Punto informatico Network
Canali
20090908100236_446286961_20090908100220_1459848697_boot_spotlight.png

Windows: avvio al fulmicotone

14/06/2012
- A cura di
Mondo Windows - Stanco di attendere una eternità prima di poter utilizzare il tuo computer? Ecco come ottimizzare l'avvio del sitema operativo disattivando programmi e servizi "blocca-PC".

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , avvio (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 16 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

La procedura di avvio del PC passa per un paio di fasi. Quella iniziale, denominata boot, viene svolta dal firmware presente nella scheda madre che in pochi secondi carica le periferiche e lancia il boot loader, ossia un codice scritto nel primo settore del disco rigido contenente le informazioni di avvio del sistema operativo. Subito dopo entra in scena Windows che, in un intervallo che varia dai 40 ai 60 secondi, ultima la procedura caricando servizi, driver e programmi necessari al suo funzionamento. Un sistema operativo quindi, dovrebbe impiegare un minuto o poco più per essere realmente utilizzabile. E allora perché il nostro computer, invece, ci mette un'eternità per partire?

Avvio da lumaca

La lentezza di un PC in fase di accensione è sintomo di un eccessivo carico di programmi e servizi predisposti per l'avvio automatico. Quando installiamo un software, capita spesso che il wizard lo predisponga per avviarsi autonomamente insieme a Windows. Col tempo questi programmi, e i relativi servizi, finiscono per rallentare l'avvio del sistema operativo, fino a ritardarlo, nei casi peggiori, anche di diversi minuti, costringendoci a snervanti attese. Ottimizzando quindi i processi che si avviano automaticamente, otterremo una maggiore velocità di avvio del sistema. Lo strumento per compiere tale ottimizzazione è già presente in Windows (Configurazione di sistema, avviabile scrivendo msconfig nel campo di ricerca del menu Start), tuttavia non è il massimo soprattutto se a compiere tale operazione è un utente con poche conoscenze. Infatti, spesso i processi elencati hanno nomi indecifrabili, ed è difficile abbinarli al software corrispondente.

Partenza a razzo

Un aiuto ci viene da Quick Startup, un software che integra utili funzioni in Configurazione di sistema facilitando l'individuazione dei processi da disabilitare. Selezionando il processo nell'interfaccia di Quick Startup, visualizzeremo tutto ciò che c'è da sapere su di esso, e nel caso in cui le informazioni non siano sufficienti, basterà un clic del mouse per ottenere ulteriori dettagli grazie all'integrazione con Google. A questo punto potremo prendere le nostre decisioni, deselezionando i processi che non dovranno più avviarsi automaticamente, certi che i relativi software funzioneranno ugualmente, ma solo quando ne abbiamo bisogno.

Scarichiamo ed installiamo il programma

Scarichiamo il software Quick Startup. Avviamo il file qssetup.exe e rispondiamo Si. Clicchiamo su Avanti, accettiamo i termini del contratto, continuiamo cliccando tre volte su Avanti, rimuoviamo la spunta da Set Glary Search as my homepage, andiamo Avanti e confermiamo con Installa.

1.png

Mettiamo in chiaro i processi

Clicchiamo su Fine e, nel caso in cui venga mostrato un avviso, chiudiamolo (Ok) e avviamo Quick Startup dall'omonima voce sul desktop, rispondendo Si qualora il prompt UAC lo richieda. L'elenco di processi all'avvio sarà subito mostrato e selezionando una voce, nella parte bassa dell'interfaccia visualizzeremo i dettagli e il programma cui fa riferimento.

2.png

Procediamo con le spunte

Se le informazioni non bastano, cliccando con il tasto destro sul processo e selezionando Search Google, troveremo ulteriori dettagli sul processo servendoci dei risultati di Google. Togliendo la spunta dai processi, inibiremo dunque l'avvio automatico dei programmi associati. Chiudiamo infine Quick Startup e riavviamo Windows.

3.png

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.54 sec.
    •  | Utenti conn.: 39
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.16