Punto informatico Network
20090701110851_93613231_20090701110804_1874126664_289px-Skype_logo2.svg.png

Skype non è più di eBay

08/09/2009
- A cura di
Zane.
Tecnologia & Attualità - La mossa era nell'aria da mesi: il colosso dell'e-commerce si è ora disfatto della piattaforma di VoIP leader di settore.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

skype (1) , ebay (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 127 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

eBay aveva chiarito la propria intenzione di vendere Skype ormai molti mesi addietro: la piattaforma di VoIP, secondo le ultime analisi del colosso, continua ad essere semplicemente un terzo prodotto indipendente nel portafoglio del gruppo, e non riesce ad integrarsi nei processi commerciali di eBay e PayPal tanto quanto ci si aspettava nel lontano 2005, quando fu acquistata per circa 3 miliardi di dollari sonanti.

Ora è arrivato l'annuncio: il 65% di Skype è stato acquistato da un gruppo di investitori guidato dal gruppo Silver Lake, fra le cui fila figurano importanti aziende nord-americane e canadesi.

Il nuovo proprietario pagherà ad eBay pocopiù di 1.9 miliardi di dollari entro la fine del 2009, finestra temporale entro la quale dovrebbe perfezionarsi la transazione.

"Skype è un business indipendente molto forte" ha ribadito John Donahoe, CEO di eBay "ma non è in grado di sviluppare sinergie con le nostre attività di e-commerce e pagamenti on-line".

È interessante notare comunque che eBay non uscirà completamente da Skype: il colosso delle aste via Internet mantiene infatti il controllo del 35% della proprietà.

Al momento non è chiaro quali conseguenze per gli utenti possano generarsi dalla vendita, ma certo è che il futuro di Skype continua ad essere in pericolo: come si ricoderà infatti, una diatriba legale per una questione di brevetti rischia di menomare la piattaforma in modo potenzialmente fatale: fra le prime incombenze che il nuovo compratore dovrà sbrigare quindi, la risoluzione definitiva della questione occupa certamente una delle prime posizioni della lista.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.14 sec.
    •  | Utenti conn.: 36
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0