Punto informatico Network

Canali
20090605173144_693640072_20090605173105_1585915521_bitlocker.png

Criptare le memorie esterne in Windows 7

30/09/2009
- A cura di
Mondo Windows - Grazie a BitLocker To Go, una funzionalità di sicurezza inclusa nel nuovo sistema operativo Microsoft, è possibile criptare il contenuto di una memoria esterna. Ecco come utilizzare la funzionalità al meglio.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , windows 7 (1) , windows 7 (1) , criptare (1) , seven (1) , bitlocker (1) , bitlocker to go (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 203 voti

Windows 7 ha introdotto una novità per quanto riguarda il sistema BitLocker (già presente in Windows Vista) per la criptazione di file e dischi. Grazie alla funzione BitLocker To Go è ora possibile cifrare intere memorie removibili.

La memoria potrà essere collegata a sistemi precedenti, da cui si potrà solo copiare file ma non sarà possibile rimuovere, modificare o aggiungere file. Su piattaforme differenti, la memoria diventa invece inutilizzabile. In definitiva, la memoria è pienamente utilizzabile solamente se collegata a un computer equipaggiato con Windows 7.

Il problema di fondo è che la decriptazione è affidata a un file eseguibile salvato sulla penna al momento della cifratura, che non può essere aperto da sistemi differenti da Windows.

Una volta compresi tali limiti, passiamo a vedere come utilizzare nella pratica questa comoda novità.

Iniziamo

Partiamo allora a criptare la nostra memoria. Colleghiamola e portiamoci in Risorse del Computer. Effettuiamo un clic destro sulla voce corrispondente alla periferica da criptare e scegliamo la voce Turn on BitLocker.

BitLocker To Go 1.png

Al termine dell'inizializzazione del sistema di criptazione, potremo scegliere se utilizzare una password per sbloccare la periferica o se preferiamo sfruttare una scheda di memoria.

Scegliendo la prima opzione e digitando la password desiderata, ogni volta che cercheremo di aprire la memoria dovremo inserire la chiave specificata; scegliendo invece la seconda voce, salveremo su un'altra memoria un file che servirà come garanzia che la periferica in nostro possesso è davvero nostra, e potrà essere sbloccata inserendo tale dispositivo.

BitLocker To Go 2.png

Avremo inoltre la possibilità di salvare un file che ci sarà utile nel caso in cui dimenticassimo la password o perdessimo la scheda di memoria ausiliaria. È sicuramente consigliabile salvarne una copia.

BitLocker To Go 3.png

Una volta salvato saremo avvisati da un messaggio nella parte più bassa della finestra.

BitLocker To Go 4.png

La procedura è quasi conclusa, dobbiamo solo avviare la criptazione tramite il pulsante Start Encrypting.

BitLocker To Go 5.png

Pagina successiva
Parte Seconda
Pagine
  1. Criptare le memorie esterne in Windows 7
  2. Parte Seconda
  3. Decriptare una periferica

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 2.03 sec.
    •  | Utenti conn.: 112
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 1.49