Punto informatico Network

20081008092424_2019179306_20081008092410_1209747187_CS3.png

Acquistare Adobe CS4? Conviene volare in America

09/10/2008
- A cura di
Zane.
Software Applicativo - Un celebre magazine d'oltremanica ironizza: le differenze di prezzo per l'imminente Adobe CS4 fra Stati Uniti e Regno Unito sono tali da rendere più vantaggioso prendere l'aereo. E pernottare fuori casa.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

adobe (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 261 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Continuano le pesanti critiche circa le enormi differenze di prezzo applicate dai produttori nelle diverse aree geografiche.

L'ultima denuncia arriva dalle pagine del popolare magazine The Inquirer: stando ai dati presentati dall'editorialista, Adobe starebbe per commercializzare nel Regno Unito la quarta versione della propria Creative Suite ad un prezzo maggiorato di almeno 1.385 sterline rispetto a quanto praticato negli Stati Uniti per lo stesso prodotto.

Una somma del genere, osserva l'Inquirer, è più che sufficiente per acquistare un biglietto aereo, volare negli States, comprare CS4, pernottare in loco e rientrare l'indomani.

Oppure acquistare il tutto comodamente su Amazon, con un risparmio ancora maggiore.

In realtà, l'articolo trascura di proposito alcuni aspetti di primaria importanza: innanzitutto, il pezzo non presenta alcun riferimento per i dati citati, e alcuni lettori segnalano nei commenti che i prezzi potrebbero essere stati riportati in modo errato.

Inoltre, si legge sempre nei commenti, è possibile che Adobe adotti una esplicita politica di licenza geografica, che vieterebbe l'utilizzo di prodotti acquistati in questo modo. A supporto di questa osservazione, un terzo utente segnala che nemmeno Amazon consente di portare a termine il processo d'ordine on-line.

Sia come sia, il problema della suddivisione territoriale dei mercati è di primo piano per i consumatori, e l'articolo di The Inq non fa che portare nuovamente alla ribalta questa politica commerciale. Gettando nuovamente benzina su un fuoco già molto caldo.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.58 sec.
    •  | Utenti conn.: 178
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.43