Punto informatico Network

Scudo, aggiornamenti, Windows Update, attenzione

L'utente medio non distingue popup fittizi da finestre di dialogo reali

29/09/2008
- A cura di
Sicurezza - È quanto rivela un nuovo studio. Gli utenti cliccano senza leggere, mettendo a serio rischio la sicurezza dei propri sistemi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , malware (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 292 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Le recenti tecniche impiegate dai malfattori telematici sono ben studiate, e una ricerca condotta dalla North Carolina Univerity dimostra che gli utenti poco accorti sono molti.

Il dipartimento di psicologia dell'Università ha creato quattro false finestre di dialogo. Tutte contenevano lo stesso messaggio di errore, ma con un attinenza allo stile del sistema operativo più o meno accentuata.

Solo una di esse invece era indistinguibile dalla finestra di sistema di Windows XP.

Nonostante la pertinenza grafica, molti particolari avrebbero dovuto far scattare più di un campanello d'allarme. Il titolo della finestra portava il nome di Internet Explorer e, inoltre, nella parte inferiore, era presente la barra di stato del browser.

Per di più, il fatto che spostando il cursore su OK esso si trasformasse in una manina e la presenza dei pulsanti di minimizzazione e ingrandimento della finestra, avrebbero dovuto subito indurre a riflettere.

FakeDialog.png

Su un totale di 42 studenti, 26 di essi hanno premuto OK alla finestra indistinguibile, 25 hanno confermato alle due finestre false, mentre 23 hanno premuto Ok a quella con la barra di stato. Solamente nove di essi hanno chiuso la finestra. Comunque, in ogni caso, alcuni utenti hanno semplicemente ridotto a icona la finestra o spostata fuori dallo schermo, giusto per togliersela dai piedi.

Peraltro, le risposte venivano date di getto, senza riflettere realmente su cosa fare.

Sembra che comunque gli utenti tendano a considerare una distrazione, o un fastidio, qualunque finestra di segnalazione di Windows, rispondendo velocemente per tornare al lavoro interrotto e togliersi dai piedi il problema, o, al più, delegandolo al prossimo utilizzatore del sistema.

Al giorno d'oggi, in cui i virus-writer e i truffatori inventano ormai qualsiasi cosa per trarre in inganno l'utente, non è più possibile sentirsi sicuri: bisogna sempre pensare a quello che succede, soprattutto in Windows.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.34 sec.
    •  | Utenti conn.: 80
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.22