Punto informatico Network

IE, Internet Explorer, Internet, explorer

Internet Explorer 7 perde il controllo anti-pirati

08/10/2007
- A cura di
Zane.
Archivio - Niente più validazione WGA per installare Internet Explorer 7 su Windows XP. Magnanimità made-in-Microsoft o indispensabile scelta anti-Firefox?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 274 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Dalle pagine del blog ufficiale IEBlog, il team di sviluppo alle spalle di Internet Explorer ha annunciato la disponibilità di una nuova versione di Internet Explorer 7 dedicata solamente a coloro i quali non avessero ancora installato IE 7 sui propri sistemi Windows XP. Gloss PNGMicrosoft_Internet_Explorer.png

L'ultima release del browser web Microsoft è disponibile sia come download a se stante, sia attraverso il canale di aggiornamenti automatici e propone una serie di modifiche secondarie: la barra dei menu è visibile per impostazione predefinita, offre un tour guidato rinnovato e consente anche ai partner di terze parti di personalizzare e ridistribuire copie del prodotto, aprendo nuovamente le porte alla distribuzione sui CD allegati alle riviste specializzate.

A fronte di tante minuzie, c'è anche una novità di rilievo: il nuovo installer abbandona completamente il controllo di autenticità del software (Windows Genuine Advantage). Internet Explorer 7 può così essere installato senza problema anche su copie contraffatte di Windows XP.

La motivazione ufficiale è che l'abbandono della convalida possa contribuire a migliorare la sicurezza anche di coloro i quali avessero installato Windows XP senza regolare licenza. In molti piuttosto hanno interpretato la scelta come una mossa indispensabile per arginare l'avanzata di Firefox.

Microsoft sperava infatti che distribuire Internet Explorer 7 ai soli clienti in regola avrebbe incentivato gli abusivi ad acquistare una copia di Windows genuina. La cosa però non deve aver funzionato come previsto: in molti, privati dell'aggiornamento, hanno rivolto la loro attenzione altrove, finendo dritti nelle braccia di Mozilla Firefox. Da qui la scelta del colosso: meglio regalare IE a tutti, piuttosto che perdere ulteriormente terreno, si saranno detti...

Le statistiche

Propongo di seguito alcune statistiche circa i navigatori più utilizzati per accedere a MegaLab.it

Internet Explorer continua a dominare la classifica

Browser_chart.gif

Ora però solo sei utenti su dieci preferiscono il navigatore Microsoft, contro un 7.5 registrato a fine 2005

Mli_stats.gif

Interessante notare anche la suddivisione in base alla versione, da cui si evince come i fedelissimi di Internet Explorer siano grossomodo equamente divisi fra la vecchia release 6 e la nuova 7, mentre i Foxisti siano più attenti a mantere aggiornato il programma

Browser_chart_versions.gif

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.56 sec.
    •  | Utenti conn.: 108
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.27