Punto informatico Network

Contenuto Default

Left 4 Dead al QuakeCon, anteprima dello sparatutto zombesco che verrà

10/08/2007
- A cura di
Archivio - Lo zombi-videogame spopola e, dopo aver infettato gli MMOG, è pronto a regalare ai giocatori dalle coronarie forti un nuovo tipo di esperienza. Ovviamente violenta e con al centro la genia di non-morti di nuova generazione.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

anteprima (1) , left 4 dead (1) , quakecon (1) , zombesco (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 173 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

I tempi corrono, i miti cadono: chi oggigiorno parla di zombi, di solito non ha ben chiare in mente tutte le sfaccettature dell'argomento. Come prevede l'abc del genere, gli zombi sono lenti, putrefatti e dalla caratteristica andatura dinoccolata, nel pieno rispetto della tradizione haitiana che li ha originati e della filmografia del maestro George A. Romero che li ha immortalati al cinema con la sua celebre Tetralogia dei Morti.

È pur vero che il concetto è stato in anni recenti svecchiato in maniera sostanziosa, grazie alla nuova "specie" inventata dall'inglese Danny Boyle per il suo 28 giorni dopo. In questo caso gli "Infetti" sono veloci, frenetici e animaleschi, mantenendo ben poco dello zombi cinematografico originario. Ispirandosi all'opera seminale La notte dei morti viventi di Romero, Boyle ne ha reinterpretato le tematiche, trasformando un mostro classico in un assassino famelico adatto ai tempi moderni. Che ha una sola controindicazione: non più essere più chiamato zombi.

Premessa chiarificatrice a parte, 28 giorni dopo e il suo imminente sequel (con un altro in dirittura d'arrivo nei prossimi anni) hanno contribuito non poco a riportare in auge la creatura "proletaria" dell'immaginario horror per antonomasia, trasformandola in un soggetto adoperabile certo al cinema ma anche nel più innovativo e giovane settore dei videogame interattivi.

01_-_Left_4_Dead_logo.jpg

È uno zombi-game ad esempio il già trattato Exanimus, il Massively multiplayer online game in via di sviluppo che darà l'opportunità di vestire i lerci panni dei putrefatti per sentire che cosa si prova a bramare carne umana senza avere uno stomaco funzionante (rif. Exanimus - Esplora lo zombi che è in te!). Per chi invece fosse alla ricerca di un tipo di azione un po' più tradizionale, in cui gli "Infetti" vanno sterminati e non capiti, il primo quarto del 2008 dovrebbe portare in dote Left 4 Dead, sparatutto co-operativo in produzione dall'accoppiata di software house Turtle Rock Studios e Valve Corporation.

Basato sul premiato Source Engine di Valve (lo stesso, per intenderci, che ha dato origine al capolavoro Half-Life 2), L4D permetterà a due squadre di 4 giocatori ciascuno di sfidarsi in battaglie all'ultimo sangue sui server on-line della piattaforma Steam. Da un lato ci saranno i "Sopravvissuti", umani miracolosamente scampati all'epidemia di una forma mutata di rabbia che ha trasformato la popolazione in mostri senza ragione. In alternativa ai sopravvissuti è possibile interpretare uno dei ruoli disponibili tra le fila degli Infetti, i mostri di cui sopra, fermo restando il numero massimo di 4 villain contemporaneamente controllati da giocatori in carne ed ossa.

Di Left 4 Dead erano finora disponibili un teaser trailer e un filmato di un paio di minuti con alcune scene di gameplay montate ad arte. Al QuakeCon di Dallas, Texas, il più grande LAN party del mondo la cui edizione 2007 si è tenuta tra il 2 e il 5 agosto scorsi, Valve e Turtle Rock Studios hanno dato ai videogiocatori intervenuti la possibilità di provare una preview code di quello che sarà il gioco definitivo, in uscita nei primi mesi del prossimo anno per Xbox 360 e PC.

02_-_Left_4_Dead_carnage.jpg

Un video di alcune fasi di gioco estrapolate dal QuakeCon è disponibile su FileFront.com a questo indirizzo. Personalmente parlando, la visione del suddetto ha suscitato un irrefrenabile desiderio di ammodernare il mio hardware (CPU, scheda grafica, memoria, in pratica mi servirà un nuovo PC...) per non trovarmi impreparato all'uscita del videogame.

Da buon appassionato del genere, che ha fatto i suoi bravi salti sulla sedia anche col mediocre Land of the Dead: Road to Fiddler's Green, ho aspettative piuttosto alte per quello che sembra né più né meno che un 28 giorni dopo interattivo da giocare on-line. Zombi o Infetti che siano, pare piuttosto divertente abbatterli a colpi di shotgun sulla faccia...

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.29 sec.
    •  | Utenti conn.: 95
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.11