Punto informatico Network

20080829212031

Trend Micro compra HijackThis

19/03/2007
- A cura di
Zane.
Archivio - Il produttore di antivirus acquisisce il premiato tool gratuito anti-schifezze. Preoccupati gli utenti, mentre già si teme che HijackThis possa divenire un programma a licenza commerciale.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

trend micro (1) , hijackthis (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 191 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Come ben sanno gli utenti più attenti alle problematiche di sicurezza, HijackThis è un tool praticamente insostituibile per la scansione del sistema, le cui analisi vengono utilizzate quotidianamente dall'utenza più esperta per identificare e disabilitare l'esecuzione automatica di virus, worm, adware et similia su sistemi compromessi. HijackThis.gif

Sebbene il programma dello studente olandese Merijn Bellekom non sia semplicissimo da usare, la potenza e la completezza dei report generati hanno fatto si che HijackThis venisse scaricato ad oggi oltre 10 milioni di volte, divenendo un vero e proprio punto di riferimento per il settore security internazionale.

L'applicativo è stato ora acquistato da Trend Micro, celeberrimo produttore di soluzioni antivirali a pagamento. È naturale quindi che i tanti utenti affezionati al programma si interroghino sul destino del proprio strumento preferito; se in molti prevedono che HijackThis diventerà a pagamento, è altresì possibile che il prodotto rimanga gratuito, come sorta di "strumento promozionale" per attirare traffico sul sito web dell'azienda e sulle sue soluzioni commerciali.

Ad ogni modo, nessun commento ufficiale al riguardo è ancora uscito dagli uffici Trend Micro. In compenso, il gruppo ha già approntato la pagina di riferimento del programma, da cui è già possibile scaricare il nuovo Trend Micro HijackThis 2.0 Beta. Questa versione, per il momento ancora gratuita, offre fra le altre cose il pieno supporto a Windows Vista e ad Internet Explorer 7.

Le motivazioni che hanno spinto l'autore a vendere sono illustrate sul suo sito: si tratta a quanto pare di problemi di tempo, causati da impegni universitari troppo pressanti. Non è stato dichiarato invece l'ammontare versato da Trend Micro al ragazzo: personalmente spero di cuore si sia trattato di una cifra importante, giusto riconoscimento per il lavoro ed il tempo investito sul progetto in questi anni.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.52 sec.
    •  | Utenti conn.: 105
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.27