Punto informatico Network

20080829221338

Microsoft e Novell: è partnership su Linux

12/11/2006
- A cura di
Zane.
Archivio - SUSE sarà la distribuzione Linux approvata da Microsoft. Ma non si aspettano certo cartelloni "passate a Linux" agli angoli delle strade...

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

microsoft (1) , linux (1) , novell (1) , partnership (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 172 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Arriva davvero inatteso il comunicato stampa che nei giorni scorsi ha lasciato molti senza parole. Microsoft e Novell hanno infatti siglato un accordo che, in prima approssimazione, fa di SUSE la distribuzione Linux approvata da Microsoft. Partner.jpg

Le due aziende infatti hanno firmato un accordo di sei anni che vincola Microsoft a fornire consulenza agli sviluppatori SUSE per far si che la celeberrima distribuzione possa interoperare al meglio con la piattaforma Windows e, cosa ancora più importante, impegna il gruppo di Redmond a non portare avanti alcuna azione legale per una eventuale violazione di brevetti.

I team di ricerca lavoreranno per rendere compatibili tecnologie simili dei due mondi, come ad esempio Active Directory di Microsoft ed eDirectory di Novell per quanto riguarda il settore server, oppure il formato OpenDocument e Microsoft Office per quanto riguarda le applicazioni utente.

Microsoft ha inoltre acquistato 70.000 buoni sconto da Novell, che verranno utilizzati per invogliare i clienti che volessero provare Linux a scegliere SUSE invece di una qualsiasi altra distribuzione, come ad esempio quella Red Hat spalleggiata da IBM.

Si evince quindi che i maggiori vantaggi della partnership spettano a Novell: cosa ha portato Microsoft a firmare un'intesa di questo genere? In primo luogo, si tratta di una occasione profittevole: Novell girerà a Microsoft una parte dei profitti ottenuti dalla vendita di soluzioni Linux.

Ma non è questa a mio avviso la motivazione principale. È infatti indubbio che Linux sta divenendo lentamente una piaga per il gigante di Redmond, ed è necessario trovare una soluzione "cuscinetto" che limiti la quantità di utenti che abbandono l'area di influenza del big di Redmond, passando ad esempio ai prodotti Red Hat e quindi a IBM. Con questa mossa Microsoft tenterà probabilmente di convincere chi proprio non ne vuol più sapere di Windows ad allontanarsi il meno possibile, scegliendo un prodotto sul quale può avere una influenza diretta: come dire, se proprio volete Linux, almeno scegliete una distribuzione a noi vicina. "Limitiamo i danni" pare sia la motivazione dietro l'accordo.

D'altra parte è certo che non siamo davanti ad una conversione open source di Microsoft: molti dirigenti del gruppo hanno infatti tenuto a precisare che l'impegno è ancora quello di legare il maggior numero possibile di utenti alla piattaforma Windows e che le due aziende rimarranno comunque rivali.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.13 sec.
    •  | Utenti conn.: 105
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0